Venerdì 7 maggio 2010

La trasparenza guida ancora le iniziative del Gruppo Equitalia

a cura di: eDotto S.r.l.
Un comunicato stampa annuncia il nuovo passo in avanti di Equitalia nella direzione del miglioramento del rapporto coi cittadini contribuenti, fondato su regole di trasparenza e correttezza. La Societa' consente loro - quando ritengono di aver ricevuto una cartella di pagamento relativa a multe stradali, mancati versamenti dell’Irpef, dei contributi Inps o altro, in relazione a tributi gia' pagati o interessati da un provvedimento di sgravio o sospensione - di compilare un’autodichiarazione, la quale interrompera' le procedure di riscossione. Una direttiva, emanata il 6 maggio 2010 e resa disponibile sul sito di Equitalia, comunica dunque la immediata sospensione della riscossione e dei procedimenti cautelari/espropriativi ad opera dell’Ente creditore (unico da cui promana l’intervento sul titolo esecutivo), senza che sia anche necessario al contribuente recarsi allo sportello. Trascorreranno al massimo dieci giorni, entro cui l’agente della riscossione portera' all’attenzione dell’Ente creditore la documentazione consegnata dal debitore iscritto a ruolo, al fine di ottenere conferma o meno dell’esistenza delle ragioni di quest’ultimo. In caso di silenzio, le azioni volte al recupero del credito rimarranno sospese. Un provvedimento di sgravio emesso dall’Ente creditore in conseguenza della presentazione di una istanzi di autotutela da parte del debitore; una sospensione amministrativa comunque concessa dallo stesso Ente creditore; una sospensione giudiziale o una sentenza della Magistratura adita, emesse in un giudizio al quale l’agente della riscossione non ha preso parte; infine, un pagamento effettuato in data antecedente alla formazione del ruolo, in favore dell’Ente creditore, sempreche' sia facilmente ed univocamente riconducibile al medesimo ruolo. Sara' in queste quattro citate occasioni - con il contribuente che rilascera' una dichiarazione, redatta su un modello disponibile on line, sui siti degli Agenti, oltre che in cartaceo presso gli sportelli – che le procedure di recupero rimarranno sospese fino alla risposta dell'ente creditore, che avra' nel frattempo ricevuto la documentazione prodotta dal contribuente a supporto delle proprie ragioni.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web