Venerdì 9 marzo 2012

La bozza del modello Iva per i rimborsi raccoglie le novita' del 2011

a cura di: eDotto S.r.l.
I contribuenti che hanno realizzato nel trimestre un'eccedenza d'imposta detraibile superiore a 2.582,28 euro, possono consultare, sul sito dell'Agenzia delle entrate, la bozza del modello Iva TR/2012, da utilizzare per chiedere il rimborso o effettuare la compensazione con altre imposte e contributi. Il termine per la presentazione del modello, esclusivamente in via telematica, è fissato al 30 aprile 2012.

La modulistica per i rimborsi infrannuali del 2012 è densa di novità, dovendo tenere conto dei cambiamenti subiti dall'Iva per mano delle manovre economiche effettuate nell'anno 2011.

Innanzitutto, nei righi dei quadri TA e TB ove occorre indicare le operazioni attive, gli acquisti e le importazioni, si dovrà considerare il passaggio, dal 17 settembre 2011, alla nuova aliquota Iva del 21 per cento.

Il nuovo rigo TD5 è stato inserito per i contribuenti che hanno effettuato, verso soggetti passivi non stabiliti nel territorio dello Stato, per un importo superiore al 50% dell'ammontare di tutte le operazioni effettuate:

- prestazioni di lavorazioni relative a beni mobili materiali;

- prestazioni di trasporto di beni e relative intermediazioni;

- prestazioni di servizi accessorie ai trasporti di beni e relative prestazioni di intermediazione;

- prestazioni di servizi di cui all'articolo 19, comma 3, lettera a-bis) (operazioni esenti ex nn. da 1 a 4, art. 10, fatturate a soggetti esteri).

Per costoro, la possibilità di utilizzare il rimborso sorge dal 17 marzo 2012, per effetto della Legge comunitaria 2010.

I soggetti che, affidando a terzi la tenuta della contabilità, hanno aderito alla possibilità di compiere le liquidazioni periodiche ai sensi dell'art. 1, comma 3, D.P.R. n. 100/1998, ai fini della determinazione dell'eccedenza Iva rimborsabile per il trimestre, devono fare riferimento alla differenza tra l'imposta esigibile relativa alle operazioni attive registrate nel trimestre e l'imposta detraibile relativa agli acquisti registrati nel medesimo periodo (la particolarità è stata sottolineata dalla risoluzione n. 6/2011).

Con riferimento al quadro TE, dedicato all’ente o società controllante di un gruppo Iva, è stata eliminata la possibilità, per le controllate, di trasferire al gruppo i crediti maturati in periodi antecedenti l’ingresso nel gruppo stesso.

Infine, le istruzioni recepiscono la riduzione, operata dal D.L. n. 16/2012, c.d. “decreto fiscale”, da 10.000 a 5.000 euro, del limite oltre il quale l'utilizzo in compensazione dei crediti Iva può essere effettuato esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, a decorrere dal sedicesimo giorno del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione/istanza da cui emerge il credito.
Fonte: http://www.fiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web