Martedì 15 gennaio 2013

L. n. 221/2012. Secondo decreto sulla crescita: introdotta la PEC NELLE PROCEDURE FALLIMENTARI. Curatori e commissari giudiziali dovranno comunicare a tutti i creditori l'indirizzo PEC entro il 30 giugno 2013

a cura di: TuttoCamere.it
L'articolo 33 del D.L. 22 giugno 2012, n. 83(“Decreto Crescita”), convertito, con modificazioni, dalla L. 7 agosto 2012, n. 134, aveva già operato una “mini-riforma” del fallimentointervenendo, in particolare:
1. sulla disciplina del concordato preventivo, con l’introduzione del concordato con continuità aziendale;
2. sul regime dei finanziamenti alle imprese in crisi;
3. sugli accordi di ristrutturazione. Con l'articolo 17 del D.L. 18 ottobre 2012, n.179 (“Decreto Crescita-bis”), convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, viene data una ulteriore una nuova spinta alla riforma fallimentare, con l'introduzione dell'utilizzo della notifica telematica attraverso l'utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) per tutte le comunicazioni degli organi della procedura, per gli avvisi delle cancelleriee per le istanze dei creditori. L’intento è quello di velocizzare le comunicazioni nelle procedure concorsuali e contenere i costi riguardanti la gestione di dette procedure ricorrendo alla tecnologia telematica. Le comunicazioni dei momenti essenziali della procedura fallimentare dovranno, dunque, essere effettuate per via telematica, attraverso l’uso della PEC (la domanda di ammissione al passivo; la presentazione del ricorso per la dichiarazione di fallimento; le comunicazioni degli atti ai creditori; la presentazione delle domande di ammissione al passivo da parte dei creditori, ecc.). L’utilizzo della PEC nell’ambito delle comunicazioni tra commissario giudiziale o straordinario e creditori sarà altresìobbligatorio anche in riferimento
TuttoCamere – Newsletter n. 2– 9 Gennaio 2013 – Pag. 8/12 all’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza, di cui al D.Lgs. n. 270/1999. Il curatore, il commissario giudiziale, il commissario liquidatore e il commissario straordinario, entro il 30 giugno 2013, dovranno comunicare a tutti i creditori il loro indirizzo di PEC invitandoli, a loro volta, a comunicare, entro tre mesi, l'indirizzo di PEC al quale ricevere tutte le comunicazioni relative alla procedura, con l'avviso che, in caso di mancata indicazione, le comunicazioni saranno effettuate esclusivamente mediante deposito in cancelleria.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web