Lunedì 1 giugno 2009

L’Iva sui servizi spettera' al Paese committente

a cura di: eDotto S.r.l.
Dal 1° gennaio 2010 cambiera' il sistema di tassazione Iva, in base alla Direttiva 2006/112. Attualmente, la regola principale per la tassazione Iva dei servizi e' quella che individua il luogo di tassazione di una prestazione nel Paese dove e' stabilito colui che rende il servizio. Dal prossimo anno sara', invece, necessario per il fornitore del servizio identificare correttamente il cliente per assoggettare o meno a Iva la prestazione che egli ha reso. A partire dalla data indicata, infatti, se il cliente/committente interviene come soggetto passivo d’imposta stabilito in un determinato Paese e riceve il servizio nell’ambito della sua attivita' d’impresa, arte o professione, l’Iva si applica al Paese ove lo stesso e' stabilito (nuovo articolo 44 della Direttiva 2006/12). La regola della tassazione nel Paese del committente presuppone, infatti, che il servizio sia reso a un soggetto passivo “che agisce in quanto tale”. Importante e' poi anche l’articolo 46 della nuova Direttiva comunitaria, che sancisce che soltanto per le prestazioni di intermediazione “rese a persone che non sono soggetti passivi” l’assoggettamento a Iva e' previsto nel “luogo in cui viene effettuata l’operazione principale”. Per le prestazioni rese a soggetti passivi d’imposta, invece, non e' prevista alcuna deroga: si applica la regola principale e l’operazione sara' assoggettata a Iva nello Stato ove e' stabilito il committente. La modifica riguarda principalmente le intermediazioni su beni mobili rese a soggetti passivi d’imposta residenti in Paese extra-Ue. Tali servizi, a partire dal 2010, saranno in ogni caso considerati fuori campo Iva nel Paese del prestatore.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 5 - L’Iva sui servizi spettera` al Paese committente - Portale
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web