Giovedì 21 novembre 2013

Iva: comunicazione e dichiarazione non si somigliano neanche un po’

a cura di: FiscoOggi
Risponde del reato di omessa dichiarazione chi presenta solo la comunicazione dati Iva prevista dall’articolo 8-bis del Dpr 322/1998, che è finalizzata all’adempimento degli obblighi comunitari di cui all'articolo 22, paragrafo 4, della direttiva Cee n. 77/388 del 1977.
Questo è quanto ha deciso la Corte di cassazione penale, con la sentenza n. 44433 del 4 novembre, chiamata a giudicare in merito alla legittimità di una pronuncia della Corte di appello, con la quale era stato confermato quanto disposto dal primo Tribunale, territorialmente competente, che aveva dichiarato la colpevolezza del rappresentante legale di una Srl per il reato di omessa dichiarazione, ai sensi dell’articolo 5 del Dlgs 74/2000.

Più in particolare, i giudici di secondo grado avevano rigettato i motivi del ricorso, con i quali era stato dedotto che l’amministratore della società aveva adempiuto agli obblighi della comunicazione dell’Iva nei confronti dell’Amministrazione finanziaria, anche se limitatamente all’ammontare dell’imposta a debito e che, comunque, questi vantava una considerevole somma di Iva a credito, per il relativo anno di imposta.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS