Martedì 4 marzo 2003

INTERPRETAZIONE TROPPO ESTESA

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
I conti di mastro rientrano sicuramente tra le scritture obbligatorie delle imprese, come previsto dall’art. 2214 c.c., e non sono soggetti a bollatura. Appare sorprendente, quindi, l'affermazione della Cassazione nella sentenza 2250/03, relativamente a «schede contabili obbligatorie» che «non erano sottoscritte», specificando inoltre che «la loro mancata sottoscrizione non costituisce una mera irregolarità formale». Fino ad ora, non era mai esistita una disposizione che obbligava l'imprenditore alla sottoscrizione delle schede di mastro e, pertanto, risulta non comprensibile l'affermazione della Corte, secondo la quale «la loro mancata sottoscrizione equivale ad una loro inesistenza giuridica, in particolare a questi effetti specifici dell'attendibilità delle scritturazioni, e perciò dell'ammissibilità del ricorso all'accertamento induttivo». (Fonte: Il Sole 24 Ore)
Fonte: IL SOLE 24ORE
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web