Martedì 29 settembre 2009

Incentivo fiscale alla capitalizzazione delle imprese: analisi di convenienza

a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
La “manovra anti-crisi d’estate” ha previsto l’esclusione dall’imposizione fiscale di un importo pari al 3% degli aumenti di capitale effettuati mediante conferimenti, in danaro o in natura, da persone fisiche in società di persone (comprese le società semplici ma esclusi gli studi associati) o in società di capitali, nel periodo intercorrente tra il 5 agosto 2009 e il 5 febbraio 2010 ed entro il limite di 500.000 euro. In particolare, all’importo così calcolato (3% dell’aumento di capitale) corrisponderà una deduzione dal reddito della società beneficiaria prodotto nel periodo d’imposta interessato dall’aumento e nei quattro successivi. Il beneficio complessivo arriverà quindi alle imposte dirette corrispondenti al 15% dell’aumento di capitale (3% x 5 anni). Se per i soggetti IRES il beneficio complessivo è facilmente stimabile, per i soggetti IRPEF invece una stima diventa molto più complessa, stante la progressività delle aliquote. Per facilitare le prime analisi e la stima dei potenziali benefici abbiamo realizzato un foglio di calcolo che determina, sulla base delle aliquote d’imposta previste per ciascun socio, il beneficio che potrà derivare.
Fonte: Articolo 5, co.3-ter, del D.L. n.78/09, convertito dalla L. n.102/09

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS