Venerdì 3 gennaio 2014

Imposte di registro, ipotecaria e catastale: dal 1° gennaio 2014 in vigore una mini rivoluzione delle imposte d'atto

a cura di: TuttoCamere.it
E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 214 del 12 settembre 2013, il Decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, recante "Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca".
Il decreto-legge, successivamente convertito nella L. 8 novembre 2013, n. 128, all'art. 26, ha introdotto modifiche alle imposte di registro, ipotecaria e catastale, con effetto a decorrere dal 1° gennaio 2014.
Dal 1° gennaio 2014 entrano in vigore le nuove disposizioni in materia di tassazione dei trasferimenti immobiliari:

a) le aliquote dell'imposta di registro relative ai trasferimenti di prima casa passano passate dal 3% al 2%;
b) ogni altro tipo di trasferimento immobiliare (compresi terreni edificabili e agricoli) sarà tassato con l'aliquota del 9% (in precedenza variava, a seconda dei casi, dal 3 al 15%). Fanno eccezione i conferimenti di immobili strumentali in società (non imponibili a IVA), che rimarranno soggetti all'attuale aliquota del 4%.

Con la modifica del comma 3 dell'articolo 10 del D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale), si stabilisce che tutti gli atti di trasferimento di immobili e tutti gli atti e le formalità direttamente conseguenti posti in essere per effettuare gli adempimenti presso il catasto e i registri immobiliari:

a) sono esenti dall'imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie e
b) le imposte ipotecaria e catastale sono dovute – non più nella misura proporzionale (2% e 1%) o fissa (168,00 euro) – ma nella misura fissa di 50,00 euro ciascuna.

Al secondo comma del citato art. 26, viene inoltre disposto che l'importo di ciascuna delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, stabilito in misura fissa di 168,00 euro da disposizioni vigenti prima del 1° gennaio 2014, è elevato a 200,00 euro.
Anche tale disposizione ha effetto dal 1° gennaio 2014 e, in particolare, ha effetto per gli atti giudiziari pubblicati o emanati, per gli atti pubblici formati, per le donazioni fatte e per le scritture private autenticate a partire da tale data, per le scritture private non autenticate e per le denunce presentate per la registrazione dalla stessa data, nonché per le formalità di trascrizione, di iscrizione, di rinnovazione eseguite e per le domande di annotazione presentate a decorrere dalla stessa data.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS