Lunedì 20 giugno 2005

IMMOBILI, PIU' LIMITI AI CONTROLLI

a cura di: Studio Meli S.r.l.
Secondo quanto affermato dalla Commissione tributaria regionale della Liguria nella sentenza n. 6 depositata l'11 marzo 2005, in un contratto di compravendita immobiliare tra un'impresa e un privato acquirente, la divergenza tra il corrispettivo dichiarato e il valore di mercato dei beni compravenduti non può essere considerata quale presunzione grave, precisa e concordante, e cioè tale da legittimare l'accertamento, induttivo appunto, di attività non dichiarate. Nel caso esaminato dai giudici liguri, un'impresa di costruzione aveva effettuato alcune vendite immobiliari dichiarando corrispettivi ritenuti anomali in quanto difformi rispetto alle correnti condizioni di mercato. Da qui l'accertamento induttivo di maggiori ricavi presunti, contestato dal contribuente.
Fonte: Il Sole 24 Ore - 20 giugno 2005 - Angelo Busani
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS