Lunedì 15 giugno 2009

Il redditometro insegue 20mila finti poveri

a cura di: eDotto S.r.l.
La Guardia di Finanza attuera' fino a dicembre un piano di controlli straordinari per inquadrare la capacita' contributiva di circa ventimila cittadini che si fingono poveri e vivono nel lusso. Il piano prevede anche l’uso di reparti navali e aerei per verificare il possesso di barche e fotografare piscine e parchi. Saranno verificati mutui onerosi e canoni di leasing immobiliari, arredi sfarzosi, nonche' spese per hobby e per passioni come il gioco. La GdF segnalera' all’agenzia delle Entrate i casi in cui e' rilevabile una capacita' di spesa sproporzionata rispetto al reddito complessivo dichiarato dal contribuente lavoratore autonomo o imprenditore soggetto agli studi di settore. Lo stesso sara' fatto nei confronti di societa' di persone e di capitali a ristretta base azionaria soggette agli studi e non congrue in presenza di spese sproporzionate e non giustificate dei propri soci. Con il nuovo applicativo Cete, il canale di comunicazione telematica realizzato dai nuclei speciali entrate delle Fiamme gialle in collaborazione con la Sogei, si potranno incrociare i dati con quelli dell’Anagrafe tributaria.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 1 - Il redditometro insegue 20mila finti poveri - Mobili
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali