CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Venerdì 24 novembre 2006

IL GIUDIZIO DI OTTEMPERANZA VINCOLA IL GIUDICE

a cura di: Studio Meli S.r.l.
Il giudizio di ottemperanza vincola anche il giudice che lo ha emesso. Infatti il provvedimento con il quale la commissione tributaria adotta i provvedimenti al posto dell'ufficio finanziario che li ha omessi ha natura di sentenza e non può più essere modificato. È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con la sentenza n. 24196 del 13 novembre 2006, ha affermato un nuovo principio di diritto secondo cui ´il provvedimento con il quale la commissione tributaria, nel giudizio di ottemperanza, adotta i provvedimenti indispensabili per l'ottemperanza in luogo dell'ufficio che li ha omessi e nomina un commissario ad acta, al quale fissa un termine per i necessari procedimenti attuativi, determinando il compenso a lui spettante, ha natura di sentenza, tale essendo espressamente qualificato dall'articolo 70,comma 7, del dlgs n. 546 del 1992, e non può pertanto essere successivamente modificato dallo stesso giudice che lo ha emesso'. Lo sbarramento, dunque, è totale. Il giudice che ha deciso non può tornare indietro.
Fonte: Italia Oggi - 24 novembre 2006 - Debora Alberici
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS