Giovedì 16 aprile 2009

IL DIRITTO ALLA TRANQUILLITA' NON PUO' ESSERE RISARCITO

a cura di: eDotto S.r.l.

La sentenza di Cassazione 8703 (9 aprile 2009) torna sui confini del “danno non patrimoniale”, stringendo l’operatività delle lesioni esistenziali: la peculiarità del danno esistenziale sta nella sua “tipicità” (ex articolo 2059 C.c.), nel suo dipendere “da fatti costituenti reato o da altri fatti illeciti riconosciuti dal legislatore ordinario produttivi di tale tipo di danno”. Nel suo collegamento a diritti costituzionali inviolabili.

Il pregiudizio morale è, dunque, risarcibile solo se e in quanto la lesione sia grave e il danno non sia futile. Per lesione grave deve intendersi il pregiudizio che superi la soglia minima di tollerabilità imposta dai doveri di solidarietà; per danno non futile deve intendersi il pregiudizio che non consista in semplici disagi o fastidi.


Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 33 - Il diritto alla tranquillità non può essere risarcito - Bellinazzo
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS