Martedì 11 marzo 2008

I MINIMI PARTONO DALL’IVA

a cura di: eDotto S.r.l.
L’applicazione del regime dei minimi - ad opera dei contribuenti che entro il 17 marzo dovranno effettuare i relativi versamenti con modello F24, per sola via telematica - comporta la rettifica dell’Iva detratta negli anni in cui si è applicato il regime ordinario (articolo 19-bis2 del Dpr 633/72). Per pagare l’Imposta la risoluzione 80/E del 6 marzo ha istituito il codice tributo 6497, denominato “Iva derivante da rettifica della detrazione per i contribuenti minimi di cui all’articolo 1, commi da 96 a 117, della legge 24 dicembre 2007, n. 244”. La rettifica dei beni ammortizzabili, compresi quelli immateriali, va invece eseguita solo se si è ancora nel limite dei quattro anni da quello della loro entrata in funzione, o dieci dalla data di acquisto o ultimazione, se si tratta di fabbricati o loro porzioni. Il versamento può avvenire in unica soluzione o fino a cinque rate annuali, di pari importo e senza interessi. L’Iva corrisposta in seguito alla rettifica costituisce costo deducibile per i minimi. I contribuenti che non eseguono il versamento della prima o unica rata entro il 17 marzo, o di una delle rate successive, possono avvalersi del ravvedimento breve (30 giorni = 16 aprile).
Fonte: Il Sole – 24 Ore, p. 31 – I minimi partono dall’Iva - Morina

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali