Lunedì 27 settembre 2010

I dati relativi alla Tremonti-ter nel quadro RS di Unico 2010

a cura di: eDotto S.r.l.
Con l’approssimarsi della scadenza del termine di trasmissione telematica di Unico 2010 (in agenda per giovedi' 30 settembre), imprese e professionisti si adoperano al fine di verificare la corretta esposizione dei dati riguardanti le agevolazioni fiscali fruite nel corso dell’anno d’imposta 2009. In particolare, merita attenzione l’indicazione dell’eventuale fruizione della Tremonti-ter, l’agevolazione che e' stata introdotta dall’articolo 5 del DL 78/2009 e che va riportata nel modello di dichiarazione di quest’anno se l’investimento e' stato effettuato dal 1° luglio 2009 al 31 dicembre 2009. Ad essere interessato e' il quadro RF del modello di dichiarazione, in cui dovranno essere indicate come variazioni in diminuzione le somme relative agli investimenti in nuovi macchinari o in nuove apparecchiature, con proporzionale riduzione del reddito imponibile. Non sono necessari confronti con i valori medi del passato ne' con le poste indicate nel patrimonio netto. Nel caso di societa' di capitali (modello UNICO SC 2010), la quota dell’incentivo fiscale da portare in deduzione dal reddito d’impresa va indicata nel rigo RS141, che si divide in due colonne: nella colonna 1 va indicato l’ammontare complessivo degli investimenti in nuovi macchinari e in nuove apparecchiature effettuati dal 1° luglio 2009 fino alla chiusura del periodo d’imposta oggetto della dichiarazione e, comunque, non oltre il 30 giugno 2010; nella colonna 2 va indicato il 50% dell’ammontare di cui alla colonna 1, che risulta escluso automaticamente dal software dalla base imponibile del reddito. Quest’ultimo valore dovra' essere riportato automaticamente anche nelle colonne 2 e 4 del rigo RF50, tra le variazioni in diminuzione. Per le societa' di persone (modello UNICO SP 2010), il rigo che dovra' essere completato e' l'RS23: anch’esso suddiviso nelle due colonne 1 e 2, in cui si dovra' indicare rispettivamente il valore complessivo degli investimenti effettuati nel corso dell’anno d’imposta 2009 e il 50% dell’ammontare indicato nella prima colonna. In alcuni casi particolari, la fruizione del bonus richiede la compilazione di appositi prospetti utili proprio a rendere piu' facile l’operazione di controllo. Naturalmente, per l’esatta compilazione dei suddetti righi occorre prestare attenzione sia alla corretta individuazione dei beni da considerare agevolabili sia alla corretta individuazione del momento in cui l’investimento si considera effettuato per poter essere considerato di competenza del modello che si sta per presentare. Con riguardo alla prima difficolta', l’agenzia delle Entrate e' intervenuta di recente con la risoluzione n. 91/E/2010. Con il documento di prassi indicato, il Fisco ha voluto fornire una ulteriore precisazione, al fine di concedere maggiori vantaggi ai contribuenti in termini di minor imponibile fiscale. E' stato, infatti, chiarito che possono godere del bonus non solo i beni espressamente elencati nella divisione 28 della Tabella Ateco 2007, ma anche gli accessori o i componenti che, sebbene non rientranti direttamente nell’agevolazione Tremonti-ter, risultano, pero', compresi nell'investimento complessivo nel senso che costituiscono dotazione del bene agevolabile e, allo stesso tempo, risultano essenziali per il funzionamento del bene stesso.
Fonte: http://www.agenziaentrate.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS