Venerdì 28 maggio 2010

Gli effetti della Manovra

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la Manovra correttiva approvata il 25 maggio 2010 dal Consiglio dei ministri si complicano le cose per i soggetti potenzialmente a rischio, come quelli che costantemente dichiarano delle perdite, o per le imprese che aprono e chiudono l'attivita' entro un anno. Le verifiche abbracceranno sia la sfera fiscale che quella contributiva. A decorrere dal 1° gennaio 2011, per le rettifiche operate dal periodo di imposta 2006, nel caso in cui si definisca la pretesa fiscale, e' permessa l'utilizzabilita' della perdita residua nell'ambito del consolidato; inoltre, sia nella fase di accertamento che in quella di accertamento con adesione la procedura e la notifica degli atti coinvolgeranno congiuntamente sia la consolidata che la consolidante. Dunque sono superate le disposizioni contenute nel decreto attuativo del consolidato fiscale (Dm 9 giugno 2004), riguardanti l'utilizzo delle perdite in caso di rettifica degli imponibili, e quelle relative agli uffici competenti al controllo delle dichiarazioni. Campanello d’allarme per l’antiriciclaggio sara' il ricorso frequente o ingiustificato ad operazioni in contante, pertanto i professionisti e gli intermediari sottoposti agli obblighi antiriciclaggio dovranno, in tal caso, inviare segnalazioni di operazioni sospette all'unita' di informazione finanziaria. Inoltre, ai fini fiscali e dell’antiriciclaggio si e' in attesa di una nuova speciale black list di Paesi che non collaborano, per i quali si chiuderanno le porte relativamente ad attivita' professionali in uscita e in entrata con l'Italia. A decorrere dagli atti notificati dal 1° luglio 2011, relativamente ai periodi d'imposta 2007 e successivi, con un avviso di accertamento per Iva o imposte sui redditi, l'espropriazione forzata dei beni iniziera', in linea di massima, decorsi 90 giorni dalla notifica dell'avviso, senza passare dalla notifica della cartella di pagamento (l'atto di accertamento diventera' esso stesso titolo esecutivo).
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 29 – Piu` controlli per chi e` in perdita – Deotto
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS