Giovedì 10 dicembre 2009

Firma del contratto di soggiorno anche se si interrompe il rapporto di lavoro

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la circolare n. 7950 del 7 dicembre 2009, il ministero dell’Interno fornisce un ulteriore interpretazione estensiva della norma relativa alla regolarizzazione di colf e badanti. Con la nota in oggetto si esamina il caso specifico in cui si incorre in una interruzione del rapporto di lavoro prima della conclusione della regolarizzazione presso lo Sportello Unico. La precisazione offerta e' la seguente: il datore di lavoro, che ha presentato domanda di emersione, per beneficiare dell’estinzione dei reati e degli illeciti amministrativi previsti dalla norma, dovra' essere convocato insieme al lavoratore presso gli sportelli Unici del Ministero, per rinunciare formalmente al rapporto di lavoro, specificando i motivi che hanno causato l’interruzione dello stesso rapporto e sottoscrivere, comunque, il contratto di soggiorno per il periodo relativo all’effettivo impiego del lavoratore. Nel caso in cui, a seguito della suddetta convocazione, si presenti solo il datore di lavoro, questi dovra' confermare di aver assolto all’obbligo di informare il lavoratore sulla necessita' di presentarsi presso lo Sportello unico per completare la procedura di emersione. L’adempimento del datore di lavoro potra' essere assolto con l’invio di una raccomandata a/r al lavoratore presso l’indirizzo che ha lasciato al momento della risoluzione del rapporto o all’ultimo indirizzo conosciuto dal datore di lavoro. Il tutto lo mette a riparo da ogni ulteriore contestazione. Si ricorda che con precedente nota n. 7602 del 1° dicembre scorso, il Dicastero ha ugualmente fornito indicazioni circa la procedura di emersione dal lavoro irregolare di colf e badanti, prevista dalla legge 102/2009. Nello specifico, il ministero dell’Interno ha informato che chi ha provveduto al pagamento della somma di euro 500, tramite F24, entro il 30 settembre 2009, e non ha ancora fatto domanda, potra' farla entro il 31 dicembre 2009. La scelta si giustifica in quanto il contributo puo' considerarsi come manifestazione espressa di volonta' del datore di lavoro di procedere alla regolarizzazione del rapporto con il cittadino extracomunitario.
Fonte: http://www.immigrazione.biz
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali