Venerdì 17 agosto 2012

Edilizia, stop alla tagliola dell'Iva

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Per il settore delle costruzioni edilizie, la conversione del decreto «crescita» segna la fine dell'incubo dell'Iva, durato sei anni. Tanti ne sono passati da quando la riforma «Visco-Bersani» introdusse il regime di esenzione dall'imposta sulle abitazioni vendute oltre quattro anni dopo l'ultimazione (termine poi elevato a cinque anni per dare un po' di respiro alle imprese). Esenzione che, a dispetto dalla positività evocata dalla parola, nella disciplina dell'Iva significa impossibilità di «scaricare» l'imposta pagata ai fornitori, il cui importo finisce quindi per aumentare i costi di produzione. Senza dire delle complicazioni gestionali per la determinazione dell'Iva ammessa in detrazione e di quella non detraibile, nonché per il connesso meccanismo di rettifica della detrazione che si riverbera a lungo nel conto economico e nella contabilità dell'impresa. Le modifiche apportate alla legge Iva con l'art. 9 del dl 83/2012, convertito dalla legge 134/2012, hanno sostanzialmente cancellato queste problematiche, ripristinando per gli operatori del settore il trattamento di imponibilità, non solo sulle vendite ma anche sulle locazioni di fabbricati a destinazione abitativa. D'ora in poi, infatti, i costruttori possono sempre evitare il regime di esenzione.
Fonte: Italia Oggi
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali