Lunedì 30 settembre 2013

Due imprese per frodare il fisco

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Il contribuente che risulti essere l’amministratore di un’impresa e rappresentante legale di un’altra, che utilizzi fatture per operazioni inesistenti emesse dalla seconda società a favore della prima al fine di evadere le imposte, compie reato di dichiarazione fraudolenta.

Lo stabilisce la Corte di cassazione con la sentenza 37349 del 12 settembre 2013, che ha ritenuto colpevole un contribuente che, sfruttando il doppio ruolo di legale rappresentate di una Srl e amministratore di una Sas, utilizzava finte transazioni commerciali (fatture o altri documenti per operazioni inesistenti) emesse dalla seconda società a favore della prima per evadere il Fisco.


Fonte: http://www.fiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS