Martedì 17 giugno 2014

D.L. n. 83/2014: ARTBONUS. Novità in materia di commercio su aree pubbliche e di attività ricettive

a cura di: TuttoCamere.it
E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2014, il Decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, recante “Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo”.
Il decreto “ArtBonus”, oltre rappresentare un'autentica rivoluzione nell’ambito della cultura e del turismo, agli articoli 4 e 13 introduce novità anche in materia, rispettivamente, di commercio su aree pubbliche e di attività ricettive.

L’articolo 4, nel dettare disposizioni per la tutela del decoro dei siti culturali, consente ai Comuni di effettuare un riesame delle autorizzazioni e delle concessioni di suolo pubblico rilasciate per il commercio su aree pubbliche non più compatibili con esigenze di tutela del decoro dei siti culturali, “anche in deroga a eventuali disposizioni regionali adottate in base all'articolo 28, commi 12, 13 e 14, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, e successive modificazioni, nonche' in deroga ai criteri per il rilascio e il rinnovo della concessione dei posteggi per l'esercizio del commercio su aree pubbliche e alle disposizioni transitorie stabilite nell'intesa in sede di Conferenza unificata, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, prevista dall'articolo 70, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 recante attuazione della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006 relativa ai servizi nel mercato interno.

In caso di revoca del titolo, ove non risulti possibile il trasferimento dell'attività commerciale in una collocazione alternativa equivalente in termini di potenziale remuneratività, al titolare verrà corrisposto, da parte dell'amministrazione procedente, l'indennizzo di cui all'articolo 21-quinquies, comma 1, secondo periodo, della legge 7 agosto 1990, n. 241, nel limite massimo di un dodicesimo del canone annuo dovuto.
L’articolo 13, nel dettare misure per favorire l’imprenditorialità turistica, prevede una semplificazione delle procedure amministrative per l’avvio di attività ricettive. In particolare, saranno soggette a segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), ai sensi dell’articolo 19, della L. n. 241/1990:
a) l'avvio e l'esercizio delle strutture turistico-ricettive;
b) l'apertura, il trasferimento e le modifiche concernenti l'operatività delle agenzie di viaggi e turismo, nel rispetto dei requisiti professionali, di onorabilità e finanziari, previsti dalle competenti leggi regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano.

Per un approfondimento sui contenuti e per scaricare il testo del decreto-legge clicca qui.

Fonte: http://www.tuttocamere.it

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS