Martedì 7 ottobre 2014

D.L. N. 133/2014: “Marina Resort” equiparate alle strutture ricettive all’aria aperta

a cura di: TuttoCamere.it
Al fine di rilanciare le imprese della filiera nautica, dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto e fino al 31 dicembre 2014, le strutture organizzate per la sosta e il pernottamento di turisti all'interno delle proprie unità da diporto ormeggiate nello specchio acqueo appositamente attrezzato, secondo i requisiti stabiliti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sentito il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, rientrano nelle strutture ricettive all'aria aperta.

Questo è quanto viene previsto all’art. 32 del D.L. n. 113/2014 (c.d. “Sblocca Italia”).
Nelle strutture organizzate per la sosta e il pernottamento dei turisti all'interno delle proprie unità all’ormeggio potrà così essere applicata l’IVA ridotta al 10%, da sempre vigente per tutti gli altri segmenti del turismo.
Per la nautica da diporto è un importante passo avanti verso il riconoscimento del turismo nautico. Tale norma è valida per il solo 2014, in attesa di trovare, con la prossima Legge di Stabilità, le risorse necessarie per renderla stabile.

Allo stato attuale, i porti sono le uniche strutture ricettive turistiche che la legge italiana non riconosce come tali, pur offrendo spazi dove gli utenti possono pernottare, come avviene (fatte le debite proporzioni) nei campeggi. Basterebbe riconoscere il semplice principio per cui un posto barca utilizzato a fini diportistici, dal punto di vista giuridico, è da equiparare a una camera d’albergo o a una piazzola in campeggio o a qualsiasi altra struttura ricettiva turistica.

Ad oggi sono solo tre le Regioni che hanno legiferato in materia, riconoscendo i “Marina Resort” quali strutture ricettive allestite dentro stalli ad hoc nei porticcioli turistici per fornire alle imbarcazioni servizi di tipo alberghiero: Friuli Venezia Giulia (L.R. n. 2/2002, artt. 67 e 68), Emilia Romagna (legge comunitaria 7/2014, art. 66) e Liguria (legge approvata dalla Giunta regionale).
Disegni di legge sono in discussione anche presso le Regioni Sicilia e Sardegna.
Segnaliamo, infine, che al Senato è stato presentato, il 4 aprile 2014, un disegno di legge (n. 1443), d’iniziativa del senatore Di Biagio, che prevede modifiche al D.P.R. n. 633/1972 in materia di IVA turistica, prevedendo anche per il settore nautico l’IVA del 10% (anziché di quella attuale del 22%).

Per un approfondimento sui contenuti e per scaricare il testo del decreto-legge n. 133/2014 clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS