Mercoledì 9 ottobre 2013

Dal 2000 al 2013 la bolletta dei rifiuti e' aumentata del 67%

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Se tredici anni fa ogni famiglia italiana pagava di media 270 euro per la bolletta relativa al servizio di asporto rifiuti, oggi paga il 67% in più.
Con l'introduzione della Tares, infatti, la spesa media di ogni famiglia si aggira attorno ai 451 euro.

Sono i calcoli relativi alla serie storica effettuati dall’Ufficio studi della CGIA che ci forniscono questi dati, dopo aver analizzato i bilanci di 11 Comuni capoluogo di Regione che, fino all'anno scorso, pagavano il servizio di asporto rifiuti tramite la Tarsu.
Da quest'anno, con l'introduzione della Tares, la bolletta sembra essere molto più onerosa.
Le ragioni sono da ricercarsi nel fatto che la Tares, a differenza della Tarsu, dovrà assicurare un gettito in grado di coprire interamente il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ed inoltre e' prevista una maggiorazione su tutti gli immobili di 0,3 euro al metro quadrato per finanziare i servizi dei Comuni quali la manutenzione delle strade, l'illuminazione ecc.

Dall'analisi effettuata dalla CGIA e' stato rilevato che "lo scostamento tra quanto incassato con la Tarsu/Tia e il costo del servizio di raccolta e smaltimento ammonta a circa 0,9 miliardi di euro".
Complessivamente la Tarsu costerà agli italiani circa 2 miliardi di euro in più di quanto pagavano con la Tarsu/Tia.

Per approfondimenti clicca qui.


Fonte: http://www.cgiamestre.com

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS