Lunedì 14 settembre 2009

Dal 15 settembre 2009 al 15 aprile 2010 possibile regolarizzare i capitali detenuti all'estero

a cura di: eDotto S.r.l.
Partira' ufficialmente il 15 settembre, per concludersi il prossimo 15 aprile 2010, l’operazione di rimpatrio o regolarizzazione dei capitali detenuti all’estero. Oggetto del cosiddetto “scudo fiscale-ter” sono le somme di denaro e le altre attivita' finanziarie e patrimoniali, tra cui gli immobili: deve trattarsi di attivita' finanziarie e patrimoniali “detenute fuori dal territorio dello Stato”, non oltre il 31 dicembre 2008, in violazione delle disposizioni relative al monitoraggio fiscale (articolo 13-bis, Dl 78/09: “Disposizioni concernenti il rimpatrio di attivita' finanziarie e patrimoniali detenute fuori dal territorio dello Stato”). L’operazione consiste nell’applicazione di un’imposta straordinaria sulle attivita' finanziarie e patrimoniali. L’imposta si applica: - su un rendimento lordo presunto in ragione del 2% annuo, per i cinque anni precedenti il rimpatrio o la regolarizzazione, senza possibilita' di scomputo di eventuali perdite; - con un’aliquota sintetica del 50% per anno, comprensiva di interessi e sanzioni e senza diritto allo scomputo di eventuali ritenute o crediti. Il rimpatrio o la regolarizzazione si perfezionano con il pagamento dell’imposta e non possono in ogni caso costituire elemento utilizzabile a sfavore del contribuente, in ogni sede amministrativa o giudiziaria, in via autonoma o addizionale. Nonostante l’ormai imminente debutto, l’operazione non risulta chiara in tutti i suoi aspetti e numerosi sono i dubbi che chiedono di essere sciolti. Circa la possibilita' di rimpatriare, oltre a somme di denaro e attivita' finanziarie, anche quote di societa' italiane o addirittura immobili detenuti in Italia, si rinvia ai precedenti documenti di prassi rilasciati dal Fisco in relazione ai vecchi scudi fiscali (circolare n. 85 e 99/E/2001 e 9/E/2002). Tuttavia, si resta in attesa di una nuova circolare dell’agenzia delle Entrate che fornisca ulteriori soluzioni ai dubbi piu' recenti. Per esempio, alcune perplessita' restano legate al fatto che le attivita' finanziarie che si vogliono rimpatriare sono possedute dal contribuente tramite interposta persona.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 3 – Scudo al bivio dell’interposizione – Ceppellini e Lugano
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali