Martedì 29 giugno 2010

Dal 1° luglio locazioni e compravendite corredate dei dati catastali

a cura di: eDotto S.r.l.
Ai sensi delle recenti prescrizioni dettate dal Decreto legge n. 78 del 2010, a partire dal 1° luglio le richieste di registrazione dei contratti di locazione e di affitto di immobili dovranno essere corredate dall'indicazione dei dati catastali a pena di pesanti sanzioni. In particolare, in caso di mancata o errata indicazione dei dati, le parti saranno sanzionate con una multa quantificata nell'importo tra il 120 ed il 240% dell'imposta di registro. 
Per adempiere a tale incombente, l'Agenzia delle entrate ha aggiornato il modello per la richiesta di registrazione dei contratti, il cosiddetto modello 69, elaborando, altresi', un nuovo modello “Cdc” (acronimo di comunicazione dati catastali) che avra' ad oggetto l'indicazione dei dati catastali degli immobili nei casi di cessione, risoluzione o proroga di un contratto di locazione. Contestualmente, sono state aggiornate le specifiche tecniche per la registrazione in via telematica dei contratti di locazione e affitto nonche' quelle per il pagamento delle imposte e per comunicazione delle cessioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione; il modello Cdc, in attesa che vebnga attivata la relativa procedura telematica, sara' utilizzato solo in forma cartacea. 
Intanto, in attesa dell'entrata a regime delle nuove prescrizioni anche in materia di redazione di contratti di compravendita, il Consiglio nazionale del notariato ha diffuso una circolare contenente alcune prime istruzioni operative. Nel dettaglio, viene chiarito come nell'adempiere al proprio compito di individuazione degli intestatari e di verifica della loro conformita' con le risultanze dei registri immobiliari, il notaio che rilevi una non corrispondenza tra i due registri a causa della mancata volturazione del titolo di acquisto del dante causa, debba pretendere che venga effettuato un aggiornamento prima di procedere al rogito. Tuttavia – spiegano i notai - vi possono anche essere dei casi in cui la non conformita' sia "fisiologica" e tale da non impedire la stipula, come ad esempio l'ipotesi della mancata volturazione per il fatto che pendono i termini per procedere agli adempimenti; il caso dell'acquisto per il quale e' irrilevante la pubblicita' immobiliare e che prescinda dalla precedente titolarita' (ad esempio l'acquisto per usucapione non accertato giudizialmente); l'ipotesi in cui la non conformita' tra i registri e' provocata dall'applicazione di regole che abbiano come effetto e' proprio quello di produrre la difformita' (ad esempio l'acquisto effettuato in comunione dei beni da un solo coniuge). 
Per il Notariato, le nuove prescrizioni rilevano anche per gli atti costitutivi dei diritti reali di garanzia e di servitu'; per contro, non si applicano a terreni, fabbricati al grezzo o in corso di costruzione, fabbricati diroccati e fabbricati rurali per i quali ricorrono i requisiti di ruralita' ne' alle parti comuni condominiali.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 37 - Affitti con obbligo di dati catastali - Busani
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali