Venerdì 17 luglio 2009

Da oggi in vigore le nuove regole Ue sulle discariche

a cura di: eDotto S.r.l.
Non e' contraria al diritto comunitario una tassa sui rifiuti calcolata "sulla base di una stima del volume dei rifiuti generati dagli utenti di quel servizio e non sulla base del quantitativo di rifiuti da essi effettivamente prodotti o conferiti". Questa la notizia battuta questa mattina dall’ Ansa in relazione al fatto che l’Italia ha ricevuto ieri dalla Corte di Giustizia europea il benestare per la tassa sui rifiuti piu' pesante per hotel ed esercizi commerciali. Si tratta di un pronunciamento nuovo che si fonda sul presupposto che la ripartizione dei costi dello smaltimento rifiuti deve essere fatto in funzioni della loro effettiva produzione, rimarcando la compatibilita' con il principio "chi inquina paga". Allo stesso tempo, la Commissione europea ha stretto anche sulle discariche, mettendo alle strette quelle abusive. L’Unione europea, infatti ha lanciato un ultimatum, ricordando che ieri e' scaduto il termine per mettere a norma gli impianti di smaltimento non conformi alle regole comunitarie. I Paesi europei hanno avuto otto anni di tempo per mettere a norma o per chiudere i siti esistenti prima dell’entrata in vigore della normativa europea sulle discariche, che non risultassero in regola. Ogni Paese con le relative autorita' e' ora obbligato a tenere sotto controllo le emissioni di gas, gli odori sgradevoli, il rischio di inquinare le acque, il suolo o di contamina mento delle falde. Sempre da ieri, poi, gli Stati europei sono tenuti a dimezzare la quantita' di rifiuti urbani biodegradabili conferiti in discarica rispetto ai livelli fissati nel 1995. Bruxelles si rivolge ora a tutti gli Stati, invitandoli a rispettare i loro obblighi e a chiudere le discariche che non risultano a norma. Roberta Moscioni
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 32 - Si` alla tassa rifiuti pesante - Brivio
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web