Giovedì 20 giugno 2013

Concordato, stretta sugli abusi nel "decreto Fare"

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Con le modifiche e integrazioni al sesto, settimo e ottavo comma dell'art. 161 della legge fallimentare previste dal decreto fare, il governo ha accolto i suggerimenti degli operatori volti ad evitare abusi del concordato preventivo in bianco (o con riserva). E' previsto l'obbligo per il debitore di allegare alla domanda di pre concordato (oltre agli ultimi tre bilanci) anche un elenco dettagliato dei creditori con indicazione dei rispettivi crediti. L'informativa periodica finanziaria sarà obbligatoria (e non più a discrezione del tribunale) con cadenza almeno mensile e dovrà essere inserita nel registro imprese, a cura della cancelleria del tribunale, entro le 24 ore successive al deposito. Il debitore dovrà, inoltre, ragguagliare il tribunale circa le iniziative e le attività intraprese per definire la proposta e il piano da sottoporre ai creditori. Il tribunale può anche nominare, già dal primo decreto con cui assegna il termine, un commissario giudiziale, il quale deve sorvegliare l'operato, esaminare le scritture contabili, e deve riferire di eventuali atti in frode ai creditori, come indicati dall'art. 173 l. fall.
Fonte: Marcello Pollio - Italia Oggi 20 giugno 2013
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report