Lunedì 5 agosto 2013

Comunicazione beni ai soci e finanziamenti: arrivano i provvedimenti con le istruzioni e la scadenza al 12 dicembre 2013

a cura di: Meli e Associati

Il Direttore dell'Agenzia Entrate ha emanato due attesi provvedimenti:

Il primo riguarda la comunicazione delle informazioni relative ai beni concessi in godimento ai soci o ai familiari dell’imprenditore.

Sa segnalare lo stop all’obbligo di comunicare all’Anagrafe i dati relativi a beni, diversi da autovetture e altri veicoli soggetti a registrazione, unità da diporto, aeromobili e immobili, concessi in godimento a soci o familiari, il cui valore di mercato è inferiore a 3mila euro, al netto dell’Iva. Sono inoltre esclusi dalla comunicazione gli alloggi delle società cooperative edilizie di abitazione a proprietà indivisa concessi ai propri soci, i beni concessi in godimento al socio dipendente o lavoratore autonomo che costituiscono fringe benefit e i finanziamenti ai soci o ai familiari dell’imprenditore.

La comunicazione dei dati deve essere effettuata per ogni bene concesso in godimento nel periodo d’imposta, qualora esista una differenza tra il corrispettivo annuo relativo al godimento del bene e il valore di mercato del diritto di godimento. L’obbligo sussiste anche se il bene è stato concesso in godimento in periodi precedenti, nel caso in cui ne permanga l’utilizzo nell’anno di riferimento della comunicazione.

A regime, la comunicazione dovrà essere effettuata entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta in cui i beni sono concessi in godimento. Ma per i beni in godimento nel 2012, la comunicazione deve essere effettuata entro il 12 dicembre 2013.

La trasmissione dei dati, tramite i servizi telematici Entratel o Fisconline, può essere effettuata anche dagli intermediari.

 

Il secondo provvedimento riguarda invece la comunicazione dei dati relativi ai soci o familiari dell’imprenditore che effettuano finanziamenti o capitalizzazioni nei confronti dell’impresa.

Il provvedimento prevede che l’impresa che riceve finanziamenti o capitalizzazioni da parte di soci o familiari di importo inferiore a 3.600 euro non dovrà comunicarlo all’Agenzia delle Entrate.

A regime, la comunicazione dovrà essere effettuata entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello in cui sono stati ricevuti i finanziamenti o le capitalizzazioni. Ma per il 2012, la comunicazione dovrà essere effettuata entro il 12 dicembre 2013.

Nella comunicazione devono essere indicati, oltre al codice fiscale, ai dati anagrafici e per i non residenti lo Stato estero, l’ammontare dei finanziamenti e delle capitalizzazioni erogati da soci o familiari dell’imprenditore nel periodo di imposta. Sono esclusi dall’obbligo di comunicazione i dati relativi a qualsiasi apporto di
cui l’Amministrazione è già in possesso (per esempio il finanziamento effettuato per atto pubblico o scrittura privata autenticata).

Anche in questo caso la trasmissione dei dati, tramite i servizi telematici Entratel o Fisconline, può essere effettuata anche dagli intermediari.


Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS