Mercoledì 20 ottobre 2010

Collegato lavoro. Finalmente legge

a cura di: eDotto S.r.l.
E' stato approvato dalla Camera il collegato lavoro, che accoglie la norma che ha frenato l’iter parlamentare del Ddl: quella sull’arbitrato.

E' deciso che il lavoratore scelga tra arbitro e giudice in caso di lite nascente durante il rapporto di lavoro, con esclusione del licenziamento la cui impugnazione restera' da sottoporre al giudice ordinario. La sottoscrizione all'assunzione di una clausola compromissoria sara' volontaria e potra' essere effettuata solo dopo il periodo di prova.

In merito alle altre questioni scottanti, alcune disposizioni dettano che:

- il personale in servizio sulle navi di Stato che ha contratto malattie croniche per l’esposizione all'amianto, ad esempio l'asbestosi, viene equiparato alle vittime del dovere ed e' previsto, per indennizzarlo, un aumento di budget di 5 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2012;

- in caso di lavoro sommerso scattera' il meccanismo della sospensione dell'attivita' imprenditoriale, che potra' essere disposta nei casi piu' gravi e anche laddove l'autorita' ispettiva arrivasse a riscontrare violazioni in materia di sicurezza sul lavoro;

- si da' la possibilita' di assolvere l'ultimo anno di obbligo scolastico (dai 15 ai 16 anni) con l'apprendistato;

- e' introdotta la clausola di salvaguardia per il pensionamento anticipato (con un minimo di 57 anni di eta' e 35 di contributi) nei lavori usuranti;

- e' reato non versare le trattenute previdenziali ai co.co.co., compresi quelli a progetto.

Il ministro Sacconi commenta cosi' l’approvazione: "Il cosiddetto Collegato lavoro giunge finalmente all'approvazione sulla base non solo di un approfondito esame parlamentare, ma anche di un intenso dialogo sociale. In particolare, l'arbitrato per equita' si configura come uno strumento in piu' a disposizione della contrattazione collettiva e, in base a essa, dei lavoratori e delle imprese. Sono particolarmente lieto per l'approvazione di questo istituto perche' fu Marco Biagi a consigliarne l'adozione. E ora il Governo proporra' all'esame del Parlamento il disegno di legge delega sullo Statuto dei lavori, per realizzare compiutamente il sogno di Marco Biagi per un diritto del lavoro moderno a misura della persona".

La presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro e del Cup, Calderone, ha dichiarato che finalmente trova soluzione la quasi paralisi delle controversie in materia di lavoro, e aggiunge che "i consulenti del lavoro sono pronti a fare la loro parte nel processo deflativo del contenzioso. La certificazione, la conciliazione e l’arbitrato sono fondamentali per garantire regole precise a tutela di imprese e lavoratori ... ora e' necessaria la costituzione di un tavolo tecnico tra i protagonisti del mondo del lavoro per stilare linee guida per chi operera' da arbitro; linee guida che verranno consegnate al Ministro del Lavoro come documento base da cui far partire l'attuazione delle norme".
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 7 – Via libera definitiva all'arbitrato – Colombo
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS