Mercoledì 28 gennaio 2015

CATASTO: primo passo verso la riforma. Nuove attribuzioni alle Commissioni censuarie

a cura di: TuttoCamere.it
E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13 gennaio 2015, il D.Lgs. 17 dicembre 2014, n. 198, recante “Composizione, attribuzioni e funzionamento delle commissioni censuarie, a norma dell'articolo 2, comma 3, lettera a), della legge 11 marzo 2014, n. 23”.

Il provvedimento, emanato in attuazione della delega fiscale (art. 2, legge n. 23/2014), ridefinisce la composizione, le attribuzioni e il funzionamento delle Commissioni censuarie per la revisione del catasto.

Tali organismi, attualmente disciplinati dal D.P.R. n. 650/1972, rivestono un ruolo centrale nei procedimenti di determinazione delle tariffe d’estimo, a sostegno dell’amministrazione finanziaria.
In considerazione delle nuove funzioni assegnate dalla legge delega, correlate alla prevista revisione del sistema estimativo, il numero delle sezioni in cui le commissioni sono articolate passa da due a tre, di cui una specializzata per l’attuazione della riforma.

Il compito delle commissioni, in fase di prima attuazione, sarà quello di rivedere il sistema estimativo del catasto dei fabbricati; i nuovi valori catastali infatti saranno calcolati sulla base dei metri quadri e non più del numero dei vani degli immobili.
Il decreto istituisce una Commissione centrale, con sede a Roma, e 106 Commissioni censuarie locali (provinciali), situate nelle città individuate nella tabella allegata al decreto.

A loro volta, le commissioni censuarie locali sono articolate in sezioni, di cui una competente in materia di catasto terreni, una in materia di catasto urbano e una, in fase di prima attuazione, specializzata in materia di revisione del sistema estimativo.
Alle Commissioni censuarie locali, che si devono insediare entro un anno dall’entrata in vigore del decreto legislativo, spetta il compito, tra l’altro, di validare le funzioni statistiche determinate dall’Agenzia delle Entrate, che sono alla base della revisione del sistema estimativo del catasto dei fabbricati.

Faranno parte, senza ricevere alcun gettone di presenza, delle commissioni censuarie locali rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate, dei Comuni e degli Ordini e Collegi professionali tecnici (architetti, ingegneri, geometri, periti).
Alla commissione centrale parteciperanno anche magistrati e docenti di economia e di estimo.
Non potranno far parte delle commissioni i membri del Governo, delle giunte regionali e comunali.
I membri delle commissioni potranno rimanere in carica per cinque anni a decorrere dalla data del loro insediamento e il loro incarico non potrà essere rinnovato.
Per il loro insediamento si dovrà attendere il provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate che entro un anno dall’entrata in vigore del decreto, individuerà una data unica di insediamento a livello nazionale.

Per scaricare il testo del decreto clicca qui.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS