Lunedì 3 settembre 2001

CASE: VARIAZIONE RENDITE SOTTO TIRO

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
La "valutazione automatica" degli immobili non si può applicare qualora il bene oggetto di tassazione sia dotato di una rendita catastale che fotografa una situazione di fatto mutata dopo il classamento e mai denunciata al Catasto: è quanto afferma la sentenza n. 11325/01 depositata il 29 agosto nella cancelleria della Sezione tributaria della Corte di Cassazione e di prossima pubblicazione su «Guida Normativa». La Corte Suprema, in particolare, richiama una sua precedente giurisprudenza non esattamente in termini (ma sicuramente adattabile alla questione qui in commento) per la quale la valutazione automatica non è praticabile nel caso di immobili privi di rendita catastale. In tal caso, infatti, l’immobile in questione, che abbia subìto modificazioni fisiche o anche solo un mutamento di destinazione, va considerato come un immobile privo di rendita e, pertanto, non suscettibile di esser sottoposto a valutazione automatica.
Fonte: Il Sole24ore
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web