Mercoledì 11 marzo 2009

CANONI DI DEPURAZIONE DA RESTITUIRE

a cura di: Studio Commercialista Papaleo
Vanno rimborsate le somme indebitamente riscosse. Il Parlamento ha dato attuazione alla sentenza n. 335/2008 della Corte costituzionale. Approvate le nuove regole in tema di tariffa di depurazione. Nel caso di assenza di impianti la tariffa sarà dovuta dagli utenti solo a partire dall’avvio della realizzazione degli stessi. La legge 27/02/2009 numero 13, prendendo atto delle conclusioni della corte costituzionale, modifica le regole sulla tariffa di depurazione sancendo i seguenti tre principi. In primo luogo la quota relativa alla depurazione continua ad essere dovuta al gestore dall’utenza, nei casi in cui manchino gli impianti di depurazione o questi siano temporaneamente inattivi, ma solo per correre dall’avvio delle procedure di affidamento delle prestazioni di progettazione o di completamento delle opere necessarie all’attivazione del servizio di depurazione, purché alle stesse si proceda nel rispetto dei tempi programmati. Inoltre per le quote già riscosse nel passato, i gestori del servizio idrico integrato provvedono anche in forma raddrizzata, entro il termine massimo di cinque anni, a decorrere dal 01/10/2009, alla restituzione della quota di tariffa non dovuta riferita all’esercizio del servizio di depurazione. In tali casi tuttavia, dagli importi dovuti vanno dedotti gli oneri derivanti dalle attività di progettazione, di realizzazione o di completamento già avviate. Infine spetta al ministero dell’ambiente stabilire i criteri ed i parametri per la restituzione di dette somme, coerentemente con il metodo normalizzato per la determinazione della tariffa. Italia oggi il 06/03/2009
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS