Martedì 15 marzo 2016

Camere di commercio e giudici del registro: dal Ministero della Giustizia un vademecum per i depositi telematici di alcuni atti

a cura di: TuttoCamere.it

Con l'intento di rendere telematici i flussi relativi al deposito di atti, comunicazioni e notificazioni relativi alla tenuta del Registro delle imprese, tra la Camera di Commercio e il Giudice del registro, il Ministero della Giustizia, in data 1° marzo 2016, ha diffuso la circolare del 22 febbraio 2016, Prot. 23750, comunicando che è ora possibile procedere con l'avvio del deposito telematico dalle Camere di Commercio al Giudice del Registro ed emanando a tal proposito un "vademecum operativo".

L'avvio del deposito telematico dalle Camere di Commercio al Giudice del registro riguarderà i seguenti atti:

  1. Ricorsi ex art. 2190 Codice civile, relativi ad omissioni di iscrizioni obbligatorie da effettuarsi nel Registro delle imprese;
  2. Ricorsi ex art. 2191 Codice civile, relativi ad iscrizioni atipiche avvenute nel Registro delle imprese;
  3. Ricorsi ex D.P.R. n. 247/2004 (recante: Regolamento di semplificazione del procedimento relativo alla cancellazione di imprese e società non più operative dal registro delle imprese);
  4. Ricorsi per cancellazioni ex art. 2490 Codice civile (cancellazione d'ufficio a seguito del mancato deposito per oltre tre anni consecutivi del bilancio in fase di liquidazione);
  5. Memorie autorizzate dal Giudice;
  6. Istanze varie (Revoche e rettifiche ex art. 742 Codice procedura civile; Istanze varie su ricorsi già inviati).

Gli atti inviati verranno inseriti nel fascicolo informativo. Il Giudice del registro, assegnatario del procedimento, potrà visualizzate gli atti e gli eventuali allegati nella "consolle del magistrato", nonché redigere e depositare telematicamente i propri provvedimenti.

Per i requisiti richiesti da parte delle Camere di Commercio, per la procedura di deposito e per il flusso di invio delle notifiche tra le Cancellerie dei Tribunali e i funzionari della Camera si rimanda a quanto descritto nel "vademecum".

In questa fase sperimentale sono coinvolte solo le seguenti cinque Camere di Commercio: Bologna, Catania, Firenze, Milano, Roma, le quali verranno supportate da InfoCamere per gli aspetti operativi.
 
Per un approfondimento dell'argomento e per scaricare il testo della circolare ministeriale clicca qui


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS