Lunedì 9 maggio 2016

Bonus acquisto strumenti musicali - Ulteriori indicazioni dall'Agenzia delle Entrate

a cura di: TuttoCamere.it
L'articolo 1, comma 984, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di Stabilità 2016), riconosce, per il 2016, a favore degli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati un contributo per l'acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il corso di studi, anticipato dal rivenditore sotto forma di sconto sul prezzo di vendita.
Lo sconto è rimborsato al rivenditore sotto forma di credito d'imposta di pari importo, da utilizzare in compensazione ai sensi dell'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni.

Il contributo spetta una sola volta, anche in caso di acquisto di un singolo componente dello strumento, per un importo non superiore a 1.000 euro e, comunque, in misura non eccedente il prezzo di acquisto dello strumento.

I soggetti ammessi a fruire del contributo sono individuati negli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati, iscritti ai corsi di strumento secondo il precedente ordinamento e ai corsi di laurea di primo livello secondo il nuovo ordinamento nell'anno accademico 2015-2016 o nell'anno accademico 2016-2017, che risultino in regola con il pagamento delle tasse e contributi dovuti alle istituzioni medesime.

Con Provvedimento dell' 8 marzo 2016, n. 36294, l'Agenzia delle Entrate ha definito le modalità applicative per l'attribuzione del contributo nel limite complessivo di 15 milioni di euro.
Con risoluzione n. 26/E del 20 aprile 2016 è stato istituito il codice tributo n. "6865" per la fruizione del credito d'imposta da indicare nel modello F24 e sono state impartite le istruzioni per la compilazione del modello stesso.

Ulteriori indicazioni sono state, infine, fornite dall'Agenzia delle Entrate con la circolare n. 15/E del 27 aprile 2016, soprattutto in merito all'applicabilità dell'imposta di bollo sulle certificazioni attestanti la sussistenza dei requisiti per fruire del contributo.

Per accedere al beneficio, erogato sotto forma di sconto sul prezzo di vendita dello strumento, gli studenti dovranno, infatti, richiedere all'istituto un certificato di iscrizione da consegnare al rivenditore all'atto dell'acquisto.

Tale certificato, che attesta la sussistenza dei requisiti per fruire del contributo ed indica lo strumento agevolabile, è predisposto dal conservatorio di musica o dall'istituto musicale pareggiato in duplice esemplare di cui uno conservato dall'emittente e uno rilasciato allo studente il quale è tenuto a consegnarlo al produttore o al rivenditore al momento dell'acquisto dello strumento.

Tali certificazioni, come ha precisato la citata circolare n. 15/E/2016, sono esenti dall'imposta di bollo, ai sensi dell'art. 5, comma 1, della Tabella annessa al DPR n. 642 del 1972.
Detti certificati rientrano nell'ambito applicativo della disposizione richiamata "in quanto assolve alla funzione di documentare, anche nei confronti dell'amministrazione finanziaria, la sussistenza dei requisiti necessari affinché lo studente possa beneficiare del contributo per l'acquisto dello strumento musicale e il produttore o il rivenditore del relativo credito d'imposta".

Al contempo, prosegue la circolare, deve ritenersi esente dall'imposta di bollo anche l'istanza presentata dallo studente per la richiesta del certificato, ai sensi dell'articolo 14 della citata Tabella che espressamente prevede l'esenzione dall'imposta per le "Domande per ottenere certificati ed altri atti e documenti esenti dall'imposta di bollo".
La circolare, infine, precisa che sui documenti rilasciati in esenzione dal pagamento del tributo di bollo è necessario indicare l'uso per il quale gli stessi sono destinati.

Per scaricare il testo del Provvedimento n. 36294/2016 clicca qui.
Per scaricare il testo della circolare n. 15/E/2016 clicca qui.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS