Venerdì 29 ottobre 2010

Black list. Si' alla tolleranza, negata la proroga

a cura di: eDotto S.r.l.
E' di pochi giorni fa la circolare dell’agenzia delle Entrate (la n. 53/E del 21 ottobre) con cui sono stati rilasciati chiarimenti in merito al corretto adempimento dell’obbligo di comunicazione di tutte le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate e ricevute, registrate o soggette a registrazione, nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalita' privilegiata.

A seguito della diffusione del citato documento di prassi, professionisti e associazioni di categoria hanno sollevato alcune obiezioni chiedendo, da una parte, l’ingresso soft nel nuovo regime e, dall’altra, la proroga del termine di entrata in vigore della nuova normativa.

La risposta dell’agenzia delle Entrate non ha tardato ad arrivare. Con la circolare n. 54/E del 28 ottobre 2010, l’Amministrazione finanziaria - tenuto conto del carattere di novita' dell’adempimento in esame ed in considerazione delle difficolta' che gli operatori si trovano verosimilmente a gestire per l’individuazione dei dati rilevanti ai fini dell’obbligo di comunicazione stesso - ha ritenuto possibile che, in sede di prima applicazione della nuova disciplina, i soggetti interessati potessero incorrere in errori nella compilazione del modello di comunicazione. Percio', nel caso di errori non scatteranno le sanzioni.

Si esclude, quindi, la possibilita' di una proroga del termine del 2 novembre prossimo, mentre si riconosce che per “obiettive condizioni di incertezza”, il Fisco possa in sede di controllo non applicare sanzioni alle irregolarita' commesse, in aderenza all’articolo 10, comma 3, dello Statuto dei diritti del contribuente.

La circolare sottintende chiaramente che a non essere punite saranno solo le infrazioni commesse nella compilazione delle comunicazioni, comunque trasmesse tempestivamente entro il termine fissato del prossimo 2 novembre. La tolleranza non e' altrettanto estesa alle violazioni di omessa presentazione delle comunicazioni stesse.

Dunque, conclude la circolare n. 54/2010: le sanzioni non saranno applicate nel caso di eventuali violazioni concernenti la compilazione dei modelli di comunicazione relativi al trimestre luglio/settembre 2010, per i soggetti tenuti a presentare il modello con periodicita' trimestrale, e ai mesi da luglio a novembre 2010, per i soggetti tenuti a presentare il modello con periodicita' mensile. Condizione rilevante ai fini dell’esclusione dell’applicazione delle sanzioni e' che i contribuenti provvedano a sanare eventuali violazioni inviando, entro il 31 gennaio 2011, i modelli di comunicazione integrativa.
Fonte: www.agenziaentrate.it/circolare n. 54 del 28 ottobre 2010
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report