Giovedì 4 dicembre 2014

Bilanci delle imprese di grandi dimensioni: dal 2017 previsto l’inserimento di informazioni anche a carattere non finanziario

a cura di: TuttoCamere.it
E’ stata Pubblicata, sulla gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L. 330/1 del 15 novembre 2014, la DIRETTIVA 2014/95/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014 recante modifica della direttiva 2013/34/UE per quanto riguarda la comunicazione di informazioni di carattere non finanziario e di informazioni sulla diversità da parte di talune imprese e di taluni gruppi di grandi dimensioni.

Il provvedimento, che fissa la portata “minima” delle informazioni da mettere a disposizione, aggiunge alla direttiva 2013/34/UE del 26 giugno 2013 (Direttiva relativa ai bilanci d'esercizio, ai bilanci consolidati e alle relative relazioni di talune tipologie di imprese) due nuovi articoli:
a) L’articolo 19-bis (Dichiarazione di carattere non finanziario), con il quale si stabilisce che “le imprese di grandi dimensioni che costituiscono enti di interesse pubblico”, che, alla data di chiusura del bilancio, presentano un numero di dipendenti occupati in media durante l'esercizio pari a 500, avranno l’obbligo di includere nella relazione sulla gestione una “dichiarazione di carattere non finanziario” contenente dettagliate informazioni ambientali, sociali, attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione attiva e passiva in misura necessaria alla comprensione dell'andamento dell'impresa, dei suoi risultati, della sua situazione e dell'impatto della sua attività, tra cui:
a) una breve descrizione del modello aziendale dell'impresa;
b) una descrizione delle politiche applicate dall'impresa in merito ai predetti aspetti, comprese le procedure di dovuta diligenza applicate;
c) il risultato di tali politiche;
d) i principali rischi connessi a tali aspetti legati alle attività dell'impresa anche in riferimento, ove opportuno e proporzionato, ai suoi rapporti, prodotti e servizi commerciali che possono avere ripercussioni negative in tali ambiti, nonché le relative modalità di gestione adottate dall'impresa;
e) gli indicatori fondamentali di prestazione di carattere non finanziario pertinenti per l'attività specifica dell'impresa.
La dichiarazione di carattere non finanziario dovrà, inoltre, contenere, ove opportuno, riferimenti agli importi registrati nei bilanci d'esercizio annuali e ulteriori precisazioni in merito.

Per le imprese che non applicano politiche in relazione a uno o più dei predetti aspetti, la dichiarazione di carattere non finanziario fornisce una spiegazione chiara e articolata del perché di questa scelta.
b) L’articolo 29-bis (Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario), con il quale viene introdotta, “per gli enti di interesse pubblico che sono imprese madri di un gruppo di grandi dimensioni”, una parallela “dichiarazione consolidata di carattere non finanziario” contenente le stesse informazioni riportate sopra.
Le novità dovranno essere recepite dagli Stati membri entro il 6 dicembre 2016, e applicate a decorrere dall'esercizio avente inizio il 1° gennaio 2017 o durante l'anno 2017.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS