Giovedì 1 dicembre 2016

Amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi - Determinati i compensi dei commissari e membri del comitato di sorveglianza

a cura di: TuttoCamere.it

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 274 del 23 novembre 2016, il decreto interministeriale 3 novembre 2016, con il quale vengono determinati, ai sensi dell'art. 47, del D.Lgs. n. 270/1999, i criteri di liquidazione dell'ammontare dei compensi spettanti al commissario giudiziale, al commissario straordinario e ai membri del comitato di sorveglianza nelle procedure di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato  di insolvenza.

Secondo quanto disposto dagli articoli 3 e 4 del decreto - in vigore dal 24 novembre 2016 - il compenso del commissario giudiziale è liquidato dal Tribunale dopo l'apertura dell'amministrazione straordinaria o la dichiarazione di fallimento ovvero, nell'ipotesi in cui il commissario abbia assunto la gestione dell'impresa, dopo l'approvazione del conto della gestione.

L'ammontare del compenso è determinato tenuto conto dell'opera prestata, dell'importanza, complessità ed entità della procedura e consiste in una percentuale compresa tra lo 0,05% e lo 0,15% dell'ammontare dell'attivo come risultante dallo stato analitico delle attività inoltre non può essere inferiore ad € 40.000 per la procedura madre e ad € 20.000 per le imprese del gruppo, né superiore ad € 100.000 per ciascuna impresa del gruppo.

Secondo quanto disposto dagli articoli dal 5 al 13 del decreto il compenso spettante al commissario straordinario è composto da due quote:

  • la prima remunerativa dell'attività gestionale pertinente alla predisposizione del programma e all'esercizio dell'impresa;
  • la seconda remunerativa delle attività di natura concorsuale.

La misura del compenso è a carico dell'impresa assoggettata alla procedura di amministrazione straordinaria ma è determinata e liquidata dal Ministero, secondo i criteri e le modalità specificate nel dettaglio dal decreto.

Secondo quanto disposto dagli articoli 14 e 15 del decreto, a ciascun membro del comitato di sorveglianza nominato in qualità di esperto, spetta un compenso a carico della procedura di amministrazione straordinaria. Il compenso è liquidato annualmente a consuntivo con delibera del Commissario straordinario, sottoposta al visto di esecutività dell'Autorità vigilante. Il visto di esecutività è rilasciato entro trenta giorni dalla richiesta ed è subordinato alla positiva verifica circa il regolare deposito, presso il Ministero, delle relazioni di cui all'art. 61, commi 2 e 3 del decreto legislativo n. 270/1999 e dell'art. 205 della legge fallimentare e dei relativi rapporti del Comitato di sorveglianza.

Con cadenza quinquennale, a far data dall'entrata in vigore del presente decreto, il Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, provvede  all'adeguamento dei valori indicati nelle classi dimensionali relative all'attivo, al passivo  e al fatturato, di cui agli allegati I, II, III e IV, sulla base  degli indici nazionali ISTAT dei prezzi al consumo.

Per scaricare il testo del decreto clicca qui.
Per scaricare il testo del decreto legislativo n. 270/1999 clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS