Lunedì 3 febbraio 2003

AMMINISTRATORI, COMPENSI CON IL CRITERIO DI "CASSA"

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
L'art. 62, comma 3, del Tuir, stabilisce che i compensi spettanti agli amministratori sono deducibili dal reddito della società nell'esercizio in cui sono corrisposti (e non invece in quello in cui sono maturati). Tuttavia, con la circolare 57/E del 18 giugno 2001, l'agenzia delle Entrate ha precisato che «la ratio dell'articolo 62 del Tuir è quella di far coincidere il periodo d'imposta in cui i compensi sono assoggettati a tassazione in capo all'amministratore con quello in cui gli stessi sono dedotti dal reddito dell'erogante». La valenza generale di questo principio deve essere riaffermata anche in seguito alle disposizioni introdotte dall'art. 34 della legge 342/2000, che non ha apportato modifiche ai criteri di determinazione del reddito d'impresa. Per effetto delle modifiche introdotte in tema di classificazione del reddito degli amministratori, occorre ora porre particolare attenzione ai pagamenti effettuati dalle società nel mese di gennaio. Infatti, il criterio di cassa allargato vale soltanto per i redditi di amministratore assimilati a quelli di lavoro dipendente, ma non per i redditi percepiti in qualità di libero professionista. (Fonte: Il Sole 24Ore)
Fonte: IL SOLE 24ORE
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web