Giovedì 20 marzo 2008

ACCERTAMENTO IMPUGNABILE

a cura di: eDotto S.r.l.
La Commissione Tributaria provinciale di Reggio Emilia, con la sentenza 29/01/08 del 14 marzo 2008, interviene a chiarire che le cartelle di pagamento si possono configurare sia come atto di riscossione che come atto di accertamento. Rientra in quest’ultima tipologia la cartella che rappresenta il mezzo con cui è portato a conoscenza per la prima volta l’an e il quantum debeatur, cioè se non è preceduta da altro atto accertativo. In tale ipotesi è impugnabile indipendentemente da vizi propri di carattere procedurale. I giudici della Ctp hanno accolto il ricorso di un contribuente, un professionista privo del minimo di organizzazione per la debenza dell’Irap che aveva compilato erroneamente il quadro IQ della dichiarazione dei redditi, contro la richiesta del Fisco del pagamento dell’imposta. La motivazione della sentenza risiede nel fatto che la compilazione del quadro IQ non può assurgere a rango di implicito riconoscimento della debenza dell’imposta, poiché la dichiarazione non è né un atto negoziale né una confessione ma una semplice dichiarazione di scienza. Inoltre, dal quadro RE della dichiarazione del contribuente si evince che allo stesso fa capo un’organizzazione minima.
Fonte: ItaliaOggi, p. 38 – Accertamento impugnabile - Fontana
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report