Mercoledì 18 gennaio 2012

730, CUD, IVA 2012. Definitivi

a cura di: eDotto S.r.l.
Con un primo provvedimento del 16 gennaio 2012 vengono approvati: il modello 730/2012, concernente la dichiarazione semplificata dei soggetti che si avvalgono dell’assistenza fiscale; il modello 730-1, concernente le scelte per la destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’IRPEF; il modello 730-2, per il sostituto d'imposta ed il modello 730-2 per il C.A.F. e per il professionista abilitato, concernenti la ricevuta dell’avvenuta consegna della dichiarazione da parte del contribuente; il modello 730-3, concernente il prospetto di liquidazione relativo all’assistenza fiscale prestata, i modelli 730-4 e 730-4 integrativo, concernenti la comunicazione, la bolla di consegna e la ricevuta del risultato contabile al sostituto d’imposta. Il provvedimento approva, altresì, la bolla da utilizzare per la consegna dei modelli 730 ad un soggetto incaricato della trasmissione telematica nonché per la consegna del modello 730-1 ad un ufficio postale o ad un soggetto incaricato della trasmissione telematica.

Con altro provvedimento del 16 gennaio 2012, l’Agenzia delle entrate approva lo schema di certificazione unica CUD 2012, unitamente alle informazioni per il contribuente contenute nell’Allegato 1, da utilizzare ai fini dell’attestazione dell’ammontare complessivo dei redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati, di cui agli articoli 49 e 50 del TUIR, corrisposti nell’anno 2011 ed assoggettati a tassazione ordinaria, a tassazione separata, a ritenuta a titolo d’imposta, ad imposta sostitutiva, delle relative ritenute di acconto operate, delle detrazioni effettuate, dei dati previdenziali ed assistenziali relativi alla contribuzione versata o dovuta all’INPS e all’INPDAP. Con lo stesso provvedimento sono altresì approvate le istruzioni per il datore di lavoro, ente pensionistico o altro sostituto d’imposta per la compilazione dei dati fiscali, contenute nell’Allegato 2, nonché le istruzioni per il datore di lavoro, ente pensionistico e altro sostituto d’imposta per la compilazione dei dati previdenziali e assistenziali INPS e INPDAP indicate nell’Allegato 3 al provvedimento stesso.

Attenzione: la versione definitiva di 730 e CUD non subisce modifiche di sostanza rispetto ai prototipi.

Con ulteriore provvedimento del 16 gennaio 2012, l’Amministrazione finanziaria provvede ad approvare i modelli di dichiarazione IVA/2012 e IVA 26 LP/2012, con le istruzioni, concernenti le dichiarazioni relative all'anno 2011 da presentare nel 2012 ai fini dell’imposta sul valore aggiunto. Inoltre, ravvisata l’opportunità di rendere disponibile una versione semplificata del modello di dichiarazione annuale da riservare ai contribuenti che nel corso dell’anno hanno determinato l’imposta secondo le regole generali previste dalla disciplina Iva, viene approvato il Modello IVA BASE/2012 che può essere utilizzato, in alternativa al Modello IVA/2012, sia per la presentazione della dichiarazione Iva in via autonoma che per la presentazione della stessa nell’ambito della dichiarazione unificata.

Attenzione: questo modello presenta novità.

Nella dichiarazione Iva 2012, le cessioni di telefonini e microprocessori saranno infatti sottoposte, dal 1° aprile 2012, al meccanismo dell’inversione contabile.

Poiché il Dl 138/2011 ha previsto un regime sanzionatorio mitigato per le imprese e i lavoratori autonomi con ricavi o compensi fino a 5 milioni di euro annui che, per tutte le operazioni attive e passive effettuate nell'esercizio dell'attività, utilizzano esclusivamente strumenti di pagamento diversi dal contante e che nella dichiarazione dei redditi e dell'Iva indicano gli estremi identificativi dei rapporti con gli operatori finanziari, per i soggetti che soddisfano i predetti requisiti è stabilita la riduzione alla metà delle sanzioni tributarie previste dal Dlgs n. 471/97, per le violazioni degli obblighi di dichiarazione e di documentazione delle operazioni. Una apposita sezione è stata quindi aggiunta nel quadro VA della dichiarazione.

Ancora: gli acquisti e le importazioni di beni con Iva oggettivamente indetraibile. Hanno un rigo ad hoc (VF18).

Nel modello debutta anche la nuova aliquota ordinaria del 21%, mentre nelle istruzioni fanno capolino nuove indicazioni per le stabili organizzazioni di soggetti esteri.

Infine, un quarto provvedimento del 16 gennaio 2012 porta la versione aggiornata del modello 74-bis, la speciale dichiarazione riservata ai curatori e commissari liquidatori, che dovrà però essere utilizzata a partire dall'anno d'imposta 2012 (per le procedure aperte nel 2011, va utilizzato il modello approvato il 17 gennaio 2011).
Fonte: http://rassegnastampa.gabetti.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali