Modello di Ricorso contro accertamento basato su coefficienti di ricarica

a cura di: Studio Dott. Alvise Bullo

DOC | ID 232056 | pub. 12/11/2015 | 341 Kb
Doglianza relativa alla questione sui dirigenti decaduti / Corte Costituzionale n. 37/2015 e soprattutto ai nuovi importanti principi enunciati dalla recentissima Corte di Cassazione n. 22800, 22803 e 22810, depositate lo scorso 9.11.2015.

Questo modello di ricorso, tratto da un caso reale, sviluppa molto la procedura e una serie di doglianze inerenti all’atto dell’iter di formazione della presunzione di cui all’art. 2729 comma 1 cod. civ..
Inoltre, lo stesso ricorso si basa su meticolose doglianze riferite alla nota vicenda dei c.d. dirigenti decaduti e alla Corte costituzionale n. 37/2015. Non si ignorano le recentissime pronunce della Suprema Corte di Cassazione nn. 22800, 22803 e 22810, depositate lo scorso 9.11.2015 le quali, se da un lato “salvano” gli avvisi di accertamento sottoscritti dai c.d. dirigenti decaduti, con motivazioni che si ritengono non condivisibili, dall’altro forniscono importanti indicazioni in relazione alla portata dell’art. 42 DPR 600/1973; temi attualissimi che verranno pertanto sviluppati nel presente lavoro e che prescindono dalla questione della Corte costituzionale 37/2015.
Viene altresì sviscerata la differenza giuridica tra la firma e la sottoscrizione e la questione inerente all’importante differenza (sempre sul punto) tra il vizio di motivazione ed il vizio di prova. Inoltre il ricorso è ricco di altre pregiudiziali che, se accolte, possono determinare l’annullamento dell’atto impugnato.

Prezzo: 65,00 € +iva

Documenti correlati:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS