Il network di AteneoWeb
Home Registrazione gratuita
username / email: password:
password dimenticata?
il carrello è vuoto
Cerca
stampa

pdf

rss

rss

Giovedì 13/09/2012

Delibere IMU, per i Comuni c’e' tempo fino al 31 ottobre

a cura di: eDotto S.r.l.

 
IN EVIDENZA
REGISTRO BENI AMMORTIZZABILI
pubblicato il 22/10/2015, 1.315 Kb, a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
ACCOLTO RICORSO SU CARTELLA IMPOSTA REGISTRO DEL CONTRIBUENTE. IL RICORSO DEL COOBBLIGATO E’ STATO DECISO FAVOREVOLMENTE.
pubblicato il 11/02/2013, 282 Kb, a cura di: Studio Dott. Roberto Simonazzi
RICORSO IRAP ACCOLTO PARZIALMENTE A MEDICO
pubblicato il 11/02/2013, 283 Kb, a cura di: Studio Dott. Roberto Simonazzi
UN CASO DI DAZIO ANTIDUMPING RISOLTO CON L’ACCOGLIMENTO DEL RICORSO
pubblicato il 11/02/2013, 281 Kb, a cura di: Studio Dott. Roberto Simonazzi
altri strumenti utili...
In risposta ad un’interrogazione parlamentare presentata dall’onorevole Zeller alla Camera, il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, ha precisato che il termine fissato per l’approvazione dei regolamenti e delle delibere relative alle aliquote IMU scade il 31 ottobre e non il 30 settembre 2012, come inizialmente previsto dal decreto “Salva Italia”.

I comuni, dunque, hanno un mese in più di tempo per fissare le aliquote Imu rispettando così la stessa scadenza prevista per gli altri tributi: termine di chiusura dei bilanci preventivi.

I dubbi erano sorti perché il decreto legge n. 201/2011, nell’anticipare la nascita di questa nuova imposta comunale, aveva fissato un termine massimo per l’approvazione delle delibere al 30 settembre 2012.

Nella risposta parlamentare si è precisato che è la norma generale a valere (legge n. 388/2000) e non la regola speciale prevista per il debutto dell’IMU.

A seguito dell’ulteriore proroga, da parte del decreto del ministero dell’Interno, della data per l'approvazione dei bilanci comunali al 31 ottobre dal 30 giugno 2012, non è sembrato più utile mantenere ferma la prima formulazione del 30 settembre fissata appositamente dopo la prima rata di pagamento dell'imposta, dovuta in acconto entro il 16 giugno 2012, per evitare un eccessivo ravvicinamento dei due termini.

Superato, infatti, tale problema non è più necessario che il termine ultimo per le delibere e i regolamenti dell’IMU debba scadere un mese prima della data di approvazione dei bilanci comunali. Ne deriva che il 30 settembre 2012 debba considerarsi termine implicitamente abrogato, “con pieno ripristino del fisiologico meccanismo per cui l'approvazione di deliberazione in materia di tributi locali precede l'approvazione dei bilanci”.

Intanto, il ministero dell’Economia prosegue il lavoro finalizzato al varo definitivo del modello di dichiarazione IMU e delle relative istruzioni. Si resta in attesa di qualche correttivo dell’ultimo minuto, che possa ridurre la vasta platea di soggetti obbligati al versamento della nuova imposta.


 
Rimani sempre aggiornato, seguici sui principali social network!
AteneoWeb su Facebook AteneoWeb su LinkedIn AteneoWeb su Twitter AteneoWeb su Google+ AteneoWeb su Blogspot
 
NEWS e RASSEGNA STAMPA - Area Fiscale

  area legale   area lavoro

»Ieri

Osservatorio Cerved: in forte calo i ritardi nei pagamenti delle imprese italiane
L'Osservatorio Cerved sui protesti e i pagamenti delle imprese ha pubblicato un nuovo studio...

»Ieri

Credito d'imposta a favore degli enti non commerciali: istituito il codice tributo
L'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 6/E del 28 gennaio 2016 ha istituito il codice...

»Ieri

Cooperative a mutualità prevalente: on line il file xls per calcolare l'IRES di competenza 2015
E' on line la versione 2016 del foglio di calcolo Excel che determina l'IRES relativa al periodo...

»Ieri

Verifica permanenza regime contribuenti minimi 2016
Abbiamo pubblicato sul nostro sito internet il foglio di lavoro Verifica permanenza regime...

»Ieri

"App - Prova di privacy" - Al via la nuova campagna informativa del Garante Privacy sull'uso delle App
Milioni di persone utilizzano e installano ogni giorno su smartphone e tablet diversi tipi...

»Ieri

Consorzi con attivita' esterna - Deposito della situazione patrimoniale entro il 29 febbraio
Entro il 29 febbraio 2016, i consorzi con attività esterna, di cui agli articoli 2612 e seguenti...

»Ieri

Il Notariato esamina le novità in tema di condizioni per gli acquisti della "prima casa di abitazione" nella Legge di Stabilità 2016
Il comma 55 dell'art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) modifica...

»Venerdì 05/02

Assegnazione agevolata immobili ai soci: foglio di calcolo xls per l'analisi dell'operazione
La legge di stabilità 2016 (L. 208/2015, Art. 1, commi da 115 a 120) prevede la possibilità,...

»Venerdì 05/02

RAVVEDIMENTO OPEROSO VERSAMENTI 2016
Abbiamo pubblicato la nuova versione di RAVVEDIMENTO OPEROSO VERSAMENTI 2016, il foglio di...

»Venerdì 05/02

Nuovo modello di ricorso tributario contro un accertamento da indagini finanziarie
Talvolta accade che vengano emessi accertamenti tributari a seguito di verifiche basate essenzialmente...
  Ultima settimana:
 

tutte le notizie...   

Non ricevi le nostre newsletter?
Newsletter AteneoWeb ISCRIVITI QUI

Info Legali e Privacy |  Carta dei Servizi |

© 2001 AteneoWeb® s.r.l. - Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy - staff@ateneoweb.com
c.f. e p.iva 01316560331 - Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331 - Capitale sociale 20.000,00 € i.v.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info - Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003 - Direttore responsabile: Riccardo Albanesi.
Periodico iscritto alla Unione Stampa Periodici Italiana

Progetto, sviluppo software, realizzazione grafica AI Consulting S.r.l.