Il network di AteneoWeb
Home Registrazione gratuita
username / email: password:
password dimenticata?
il carrello è vuoto
Formulario contenzioso tributario: studi di settore
rss

rss

SCHEDA DOCUMENTO
Modello di ricorso tributario contro avviso di accertamento da studi di settore
      ID 77993 a cura di: Studio Dott. Alvise Bullo [pub. 20-01-2009 - ver. 30-06-2010 - 52 Kb]  
      con rilievi dettagliati di incostituzionalita`, procedura e merito. consulta la scheda per dettagli  
      Una volta svolte le memorie da contraddittorio da studi di settore (gia` pubblicate su questo sito internet) in maniera davvero dettagliata risultera` "abbastanza semplice" auspicarsi una vittoria in contenzioso tributario o una possibile "chiusura liti" attraverso ad esempio la conciliazione giudiziale.
Il ricorso in oggetto dovra` essere, comunque, molto "forte" nei tre principali aspetti: questioni di incostituzionalita`;questioni di legittimita`/procedura;questioni di merito.
Il presente lavoro si riferisce alla redazione di un ricorso tributario ricco di c.d. "pregiudiziali" costituenti una buona difesa in termini di procedura, con paragrafi molto dettagliati e approfonditi (con anche riferimenti della Giurisprudenza piu` recente, di Prassi e Dottrinali) che se condivise e accolte dalla Commissione Giudicante determinano l`immediata vittoria. Detto ricorso, posto che poggia molto su violazioni di norma di legge e`, ovviamente, strumentale, altresi`, a costituire una chiave di possibile accesso, gia` fin dal ricorso introduttivo, al ricorso per Cassazione (ai sensi dell`art. 360 c.p.c.).
Detto ricorso, pertanto, pur non certamente ignorando il merito (anzi, si scende e molto in profondita` nel merito), e` "molto forte" nei rilievi di procedura. A titolo di esempio si indicano i principali rilievi di procedura e merito sollevati:
1. In via pregiudiziale:
Violazione degli artt. 53 e 41 della Costituzione.
2. Illegittimita` dell`avviso di accertamento per non sottoscrizione dello stesso da parte del capo dell`Ufficio, come imposto dall`art. 42, co 1 del DPR 600/1973, e dall`assenza di produzione di delega scritta (nei confronti del sottoscrittore) avente n. di protocollo e data certa come predicato dalla Giurisprudenza (su tutte CTR Lazio, n. 108 del 11.7.2005).
3. Illegittimita` dell`avviso di accertamento per carenza di motivazione posto che lo stesso ha omesso totalmente di rispettare il preciso disposto imposto dal contraddittorio predicato dalla C.M. 65/E del 2001, dall`art. 12, co 7 della l. 212/2000 e dalla costante Giurisprudenza in tema di memorie da contraddittorio su studi di settore contravvenendo peraltro al c.d. principio della buona fede e del reciproco affidamento predicati dalla L. 212/2000.
4. Illegittimita` dell`avviso di accertamento in oggetto per mancata/errata indicazione dell`aliquota IRAP specificata e quindi per indicazione di un importo non verificabile. Violazione di norma di legge, art. 42 del DPR 600/1973. I Supremi Giudici danno da sempre e costantemente torto all`operato, qui censurato, dell`Ufficio.
5. In via principale e in diritto
5.Illegittimita` dell`avviso di accertamento perche` il semplice scostamento da Gerico non e` (si ribadisce non e`) una presunzione semplice (art. 2729 c.c.) ma semplicemente un elemento indiziario e come tale insufficiente a poter da solo "integrare" un avviso di accertamento.
6. Illegittimita` dell`avviso di accertamento per violazione dell`art. 2697 c.c. : la Giurisprudenza e` costante nello stabilire che e` onere di chi accusa (nel caso di specie Organo accertatore) di provare e motivare il fondamento della propria accusa; nel caso di specie la stessa si qualifica su indizi e di qui la necessaria dichiarazione di illegittimita` dell`atto impugnato per essere gravemente viziato in tema di assenza di motivazione giusto il predicato di cui all`art. 42 del DPR 600/1973.
7. In via principale e nel merito
7. Illegittimita` dell`avviso di accertamento per non aver tenuto conto della particolare situazione del ricorrente, peraltro gia` dettagliatamente motivata e provata nelle memorie scritte recisamente ignorate dall`Ufficio come gia` specificato.
8. In via subordinata sempre nel merito.
8. Necessita` di tener conto nella rideterminazione del maggior imponibile anche dei costi.

"Detto ricorso (aggiornato con la Giurisprudenza, prassi e Dottrina) ricco di motivazioni in procedura e merito e` strumentale all`auspicata vittoria o ad un`eventuale e possibile gradita chiusura liti attraverso l`istituto della conciliazione giudiziale".

Per agevolare il lavoro del professionista abbiamo predisposto un modello di ricorso da personalizzare a ciascun caso specifico.
 
Esegui download ATTENZIONE: IL documento richiesto non è più disponibile, probabilmente perchè sostituito da una nuova revisione
 
Cerca nel catalogo documenti
IN EVIDENZA IN QUESTA SEZIONE ( 1 )
Modello di ricorso tributario su avviso di accertamento da studi di settore (con asserita antieconomicita` e abuso del diritto) nei confronti di una S.r.l. (ristorante) in ipotesi di anche reclamo/mediazione

NEWSLETTER

per saperne di più

Iscriviti alla NewsLetter GRATUITA di AteneoWeb e sarai sempre aggiornato sulle ultime novità!

RSS

per saperne di più

Iscriviti ai feed rss di AtenoWeb!

feed rss AteneoWeb News e rassegna stampa area fiscale, area legale, area lavoro Approfondimenti, Scadenzario fiscale, Strumenti e Modulistica Video segnalati

Info Legali e Privacy |  Carta dei Servizi |

© 2001 AteneoWeb® s.r.l. - Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy - staff@ateneoweb.com
c.f. e p.iva 01316560331 - Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n 01316560331 - Capitale sociale 20.000,00 € i.v.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info - Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003 - Direttore responsabile: Riccardo Albanesi.
Periodico iscritto alla Unione Stampa Periodici Italiana

Progetto, sviluppo software, realizzazione grafica AI Consulting S.r.l.