Il network di AteneoWeb
Home Registrazione gratuita
username / email: password:
password dimenticata?
il carrello è vuoto
Cerca
stampa

pdf

rss

rss

Leggi articolo: Registrazione contratto di comodato, istruzioni per l'uso - Approfondimento area fiscale del 04/12/2012

Martedì 04/12/2012

Registrazione contratto di comodato, istruzioni per l'uso

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Registrare un contratto di comodato presso gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate può essere un percorso ad ostacoli ben più complicato di quanto si creda.
 
IN EVIDENZA
ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA BASILEA2, SULLE INDICAZIONI DEI DOTTORI COMMERCIALISTI 2015 (ESERCIZI 2014-2010)
pubblicato il 27/07/2015, 1.771 Kb, a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, PER BILANCI IN FORMA ORDINARIA 2015 (ESERCIZI 2014-2010)
pubblicato il 27/07/2015, 2.055 Kb, a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, PER BILANCI IN FORMA ABBREVIATA 2015 (ESERCIZI 2014-2010)
pubblicato il 27/07/2015, 2.392 Kb, a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
INDICE DI ALTMAN: SOFTWARE PER LA VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALE DI UN'IMPRESA
pubblicato il 27/07/2015, 1.458 Kb, a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
altri strumenti utili...
Ecco allora che avere tutti i documenti in ordine prima di presentarsi agli sportelli competenti può risultare un'arma decisiva per risparmiare tempo e arrabbiature.
Il comodato è trattato dagli art. 1803 - 1812 del Codice Civile e prevede la consegna tra due parti di una cosa mobile o immobile, affinché il soggetto ricevente se ne serva per un tempo ed un uso determinato. Alla fine del periodo concordato, il bene ritorna nelle disponibilità del cedente. Il legislatore afferma inoltre che tale tipologia contrattuale è essenzialmente gratuita.

Il primo onere da tenere bene a mente è quello temporale. Il rapporto appena descritto deve essere registrato obbligatoriamente al protocollo dell'Agenzia delle Entrate nel limite massimo di venti giorni di calendario, onde evitare sanzioni e interessi. Non ha importanza l'ubicazione del bene immobile o l'eventuale residenza dei soggetti coinvolti, visto che la pratica può essere espletata in qualsiasi sede dell'Amministrazione sul territorio dello Stato. Va però ricordato che i successivi adempimenti si concretizzeranno poi nel luogo prescelto in via preliminare.

Devono essere prodotte due copie in originale del contratto (una per l'Amministrazione e l'altra per il soggetto da conservare in caso di controlli) con relative firme in calce, a cui vanno allegate le fotocopie dei documenti d'identità delle parti in causa e l'eventuale delega per la registrazione, qualora non sia il cedente o il cessionario a presentare fisicamente i documenti al funzionario.
Capitolo spese. La registrazione è soggetta ad imposta di registro in misura fissa pari a 168 euro, da versare utilizzando modello F23 nei giorni precedenti (è importante portare la ricevuta in originale del modello di pagamento ed eventuali copie in caso di necessità). I tributi speciali non sono più dovuti, come specificato nella circolare 24/E della stessa Agenzia emanata nel marzo scorso.

Per quanto riguarda le marche da bollo, è necessario applicare una marca da 14,62€ ogni quattro facciate di contratto per entrambe le copie. Le planimetrie, se allegate, comportano una marca aggiuntiva di 1€. Occhio alla data: le marche per ovvi motivi logici dovranno obbligatoriamente essere antecedenti al giorno di stipula; spesso infatti accade che si utilizzino erroneamente bolli comprati in precedenza senza porre particolare attenzione alla consecutio temporale.
Ultimo documento richiesto il Mod. 69. Il modello deve essere compilato secondo le istruzioni fornite dall'Amministrazione e presentato contestualmente al contratto, apponendo tutti i dati dei soggetti coinvolti nella stipula.

E' possibile fissare online tramite il sito internet dell'Agenzia delle Entrate un appuntamento per la registrazione, dando un lauto preavviso. Visto l'elevato numero di richieste al protocollo, è fortemente consigliato optare per tale possibilità, se le parti hanno programmato adeguatamente la data di stipula e si ha la possibilità di evitare inutili code fin dalle prime ore del mattino.


 
Rimani sempre aggiornato, seguici sui principali social network!
AteneoWeb su Facebook AteneoWeb su LinkedIn AteneoWeb su Twitter AteneoWeb su Google+ AteneoWeb su Blogspot
 
APPROFONDIMENTI - Area Fiscale

  area legale   area lavoro

LO 'SCHOOL BONUS'; IL CREDITO D'IMPOSTA PER CHI FA DONAZIONI
»Oggi 14:50
LO "SCHOOL BONUS"; IL CREDITO D'IMPOSTA PER CHI FA DONAZIONI
Legge 13 luglio 2015, n. 107 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 15 luglio 2015, n. 162.
REGNO UNITO: UN ALGORITMO DIGITALE CONTRO L'EVASIONE FISCALE
»Giovedì 23/07
REGNO UNITO: UN ALGORITMO DIGITALE CONTRO L'EVASIONE FISCALE
Un sistema matematico e una piattaforma statistica per la definizione dei livelli di rischio sono le principali funzionalità.
LA CAPITALIZZAZIONE DEGLI ONERI RELATIVI ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO
»Mercoledì 22/07
LA CAPITALIZZAZIONE DEGLI ONERI RELATIVI ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO
Il Consiglio nazionale dei commercialisti, con il contributo della Commissione per lo studio dei principi contabili nazionali presieduta dal prof. Capodaglio, ha emanato il secondo documento della serie dedicata agli approfondimenti tecnico-applicativi sui principi contabili nazionali.
ESECUZIONI IMMOBILIARI: SOSPENSIONE DEI TERMINI PROCESSUALI E SALDO PREZZO
»Mercoledì 22/07
ESECUZIONI IMMOBILIARI: SOSPENSIONE DEI TERMINI PROCESSUALI E SALDO PREZZO
AVVISI DI ACCERTAMENTO: LA CONSULTA RIBADISCE L'OBBLIGO DI RISPETTARE IL TERMINE DEI 60 GIORNI
»Mercoledì 15/07
AVVISI DI ACCERTAMENTO: LA CONSULTA RIBADISCE L'OBBLIGO DI RISPETTARE IL TERMINE DEI 60 GIORNI
Giunge un'altra conferma in merito all'obbligo, da parte dell'Ufficio, di rispettare il termine perentorio dei 60 giorni, prima di poter emettere qualunque avviso di accertamento, anche se emesso ai sensi del 37-bis, comma 4, DPR 600/1973 (Disposizioni antielusive). E, questa volta, è una conferma di quelle che non si possono discutere.
GASOLIO AUTOTRASPORTATORI: RIDUZIONE ACCISE 2° TRIMESTRE 2015
»Lunedì 29/06
GASOLIO AUTOTRASPORTATORI: RIDUZIONE ACCISE 2° TRIMESTRE 2015
  Ultimo mese:
 

tutti gli articoli...   

ARCHIVIO
»Lunedì 29/06
Trust: Atto Simulato O Azione Revocatoria?
»Lunedì 22/06
Una Legge Su Premi E Ricompense
»Martedì 16/06
In Scadenza Il Termine Per Le Rivalutazioni Di Terreni E Partecipazioni
»Lunedì 15/06
Marketing E Privacy: I Diritti Del Consumatore
»Venerdì 12/06
Il Modello Aa9/12 - Partita Iva Persone Fisiche
»Lunedì 01/06
Gli Studi Di Settore Per I Redditi 2014
»Venerdì 29/05
L'importo Del Diritto Camerale 2015
»Giovedì 28/05
Trust E Azione Revocatoria

altro...

Info Legali e Privacy |  Carta dei Servizi |

© 2001 AteneoWeb® s.r.l. - Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy - staff@ateneoweb.com
c.f. e p.iva 01316560331 - Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331 - Capitale sociale 20.000,00 € i.v.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info - Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003 - Direttore responsabile: Riccardo Albanesi.
Periodico iscritto alla Unione Stampa Periodici Italiana

Progetto, sviluppo software, realizzazione grafica AI Consulting S.r.l.