Martedì 6 ottobre 2015

Lavoratore e violazione del dovere di fedeltà: licenziamento legittimo

a cura di: Studio Legale Mancusi
E' legittimo il licenziamento in tronco del lavoratore che compia una attività contraria agli interessi del proprio datore di lavoro, in favore di terzi operanti nello stesso settore del datore, con evidente violazione dell'obbligo di fedeltà che lo lega al proprio datore di lavoro. E' quanto affermato dalla Corte di Cassazione, sezione Lavoro, del 09 luglio 2015 n. 14304 rigettando il ricorso di parte istante e confermando la sentenza della Corte di Appello di Cagliari del 22 ottobre 2013, n. 342.

Dalla sentenza in esame della suprema Corte deriva il principio che l'obbligo di fedeltà del lavoratore subordinato ha una portata più ampia di quello risultante dalla previsione dell'articolo 2105 codice civile ed impone al lavoratore di tenere un comportamento leale nei confronti del proprio datore di lavoro, astenendosi dal compiere qualsiasi atto idoneo a nuocergli anche solo potenzialmente. Nel caso di specie veniva contestato al lavoratore di aver preso parte ad un sopralluogo presso un Comune, a vantaggio di società concorrente al proprio datore, ai fini di una partecipazione a gara di appalto per l'affidamento di servizi di pulizia di immobili comunali. 

Secondo la Suprema Corte di Cassazione, ai fini della violazione dell'obbligo di fedeltà incombente sul lavoratore «è sufficiente la mera preordinazione di una attività contraria agli interessi del datore di lavoro anche solo potenzialmente produttiva di danno» (in tal senso anche Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, 26.08.2003, n. 12489). Il pericolo attuale e continuo per gli interessi del datore di lavoro giustifica altresì il licenziamento in tronco.
Fonte: http://www.avvocatoamilcaremancusi.com
AUTORE:

Avv. Amilcare Mancusi

Avvocato
Studio Legale Mancusi
Dopo gli studi umanistici, ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi Federico II di Napoli discutendo una tesi sull'autonomia ed indipendenza della Magistratura. Ha conseguito...
l'abilitazione professionale presso la Corte di Appello di Salerno.
E' iscritto all'Albo degli Avvocati di Nocera Inferiore dal 1992, e ha svolto la sua attività dapprima in collaborazione con altro studio legale nel quale si è formato, e poi nel suo studio ubicato a Sarno (Sa).
Lo studio offre consulenza ed assistenza legale in Diritto di Famiglia (separazioni, divorzi, riconoscimento figli, affidamento, eredità, interdizione) e in Diritto Civile (recupero crediti, condomino, locazioni, obbligazioni, contrattualistica) con particolare riguardo alla Responsabilità Civile.
Si occupa inoltre di controversie in materia di Diritto Amministrativo.
Lo Studio Legale Mancusi opera prevalentemente presso gli Uffici Giudiziari del distretto di Salerno (Tribunali Ordinari, Corti d'Appello, e Tribunali dei Minori) e nel corso degli anni ha instaurato una fattiva e duratura collaborazione professionale con molti Studi Legali ubicati su tutto il territorio nazionale.
Ha attivato un sito professionale e di informazione giuridica: www.avvocatoamilcaremancusi.com – Punto di Diritto
Unitamente all'esercizio della professione, si è impegnato in politica e nella Pubblica Amministrazione rivestendo i ruoli di Consigliere Comunale dal 1995 e per più mandati prima, di Sindaco della sua città dal 2004 al 2014 e di assessore alla Provincia di Salerno dal 2012 al 2014. E' stato Vicepresidente prima e Presidente poi della Agroinvest S.p.a., Società di trasformazione urbana della Patto dell'Agro.
Crede nell'impegno sociale, per la promozione nel territorio della cultura e della solidarietà. E' Vicepresidente della Proloco di Sarno e componente della A.M.C.I. (Associazione Medici Cattolici italiani) di Nocera-Sarno.
Colleziona penne ed orologi a carica manuale ed automatici e nel tempo libero pratica il running.
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report