Martedì 10 marzo 2015

Breve guida alle notifiche via PEC degli avvocati

a cura di: Studio Legale Avv. Edoardo Ferraro
In collaborazione con forotelematico.it e Radiotribunale.
La presente guida vuole essere un agile manuale per aiutare i colleghi ad affrontare una delle maggiori novità degli ultimi tempi in tema di "Giustizia Telematica", ovvero le notifiche a mezzo PEC.

Poiché in molti casi le situazioni vengono confuse, si deve ricordare che NON vi è alcun obbligo di effettuare una notifica via PEC (al contrario di quanto ormai vige in tema di processo civile telematico per il deposito degli atti processuali delle parti costituite), restando questa modalità di notificazione una mera opportunità, che si affianca alle notifiche a mezzo ufficiale giudiziario e a quelle in proprio a mezzo posta.
Inoltre, deve considerarsi che alcune notifiche non potranno comunque effettuarsi via PEC (ad esempio ai privati), visto che la normativa impone alcune restrizioni alla possibilità di utilizzo di questo mezzo.

Va detto, però, che tale modalità di notificazione presenta indubbi vantaggi rispetto alla notifica a mezzo ufficiale giudiziario, o a quella via posta in proprio:

  1. La velocità: sia nell'invio che nella ricezione delle ricevute, che è pressoché immediata.
  2. I costi: non vi è più alcun costo di notifica.
  3. Il risparmio di costi anche con le copie autentiche (sia in caso di copia di atto
    presente nel fascicolo telematico, sia in caso di copia scansionata di originale
    cartaceo, delle quali ne serve solo una).
  4. Una maggior percentuale di successo (salvo nel caso di caselle di posta piene o
    dismesse).
  5. Immediata certezza di esito positivo o negativo.
  6. Niente code in posta o all'UNEP.
  7. È possibile ad ogni ora (anche se rimane per le notifiche via PEC la normativa
    generale, per cui la notifica effettuata dopo le 21.00 si intende fatta alle 7.00).

Quindi, ove utilizzabile, appare certamente conveniente far uso della facoltà di notifica a mezzo PEC, che peraltro ben si accompagna alle nuove disposizioni del DL 90/14, convertito in Legge 114/14, in tema di potere di autentica degli avvocati (che rende molto più rapido l'ottenimento delle copie conformi).

Sperando che tutto ciò vi sia utile.

Clicca qui per accedere alla Guida.

AUTORE:

Avv. Edoardo Ferraro

Avvocato
Studio Legale Avv. Edoardo Ferraro
Laureato nel dicembre 2003 in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Padova, con tesi di diritto amministrativo sul tema “I poteri dell'Autorità Garante delle Comunicazioni”. Avvocato dal...
2008, esercita la professione presso il Foro di Padova, in proprio e in collaborazione con lo Studio Legale Bertolo, presso cui ha svolto la pratica professionale dal 2004.
Ha maturato esperienza nel campo del diritto civile (famiglia, contrattualistica, diritti reali), nel diritto penale e nel diritto fallimentare. Ha svolto attività di consulenza presso aziende commerciali, in ordine alla redazione di contratti ed alla risoluzione di controversie in via stragiudiziale.
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Documenti correlati:

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report