Lunedì 9 gennaio 2017

Nuova modalità di tenuta telematica del LUL dal 01/01/2017

a cura di: Studio Dott.ssa Cristina Orlando

Dal 1° gennaio 2017

il Libro Unico del Lavoro è tenuto:

  • in modalità telematica
  • presso il Ministero del Lavoro

pertanto:
si ritiene che le imprese, ovvero gli intermediari abilitati, dovranno tenere il LUL

  • fino al 31 dicembre 2016
  • ma dall'attuale nuova norma non è chiaro se anche l'obbligo di conservazione verrà meno dalle scritture effettuate dal 1° gennaio 2017 ??'

Finalità della Tenuta Telematica del LUL presso il Ministero del Lavoro:

  • un più efficace controllo da parte delle Autorità ispettive
  • che potranno visionare e consultare i LUL prima ancora di procedere all'accesso ispettivo in azienda.

DISCIPLINA SANZIONATORIA DEL LUL

ERRORE: salvo i casi di errore solo materiale, l'omessa o infedele registrazione dei dati nel LUL che determina differenti trattamenti retributivi, previdenziali o fiscali
SANZIONE: da 150 a 1.500 euro
SANZIONE: la sanzione amministrativa pecuniaria ora elevata da 500 a 3.000 euro se la violazione si riferisce:

  • a più di 5 lavoratori oppure
  • ad un periodo superiore a 6 mesi,

SANZIONE: da 1.000 a 6.000 euro se la violazione si riferisce:

  • a più di 10 lavoratori oppure
  • ad un periodo superiore a 12 mesi

ERRORE: mancata o ritardata consegna al lavoratore del prospetto paga, o omissione - inesattezza nelle registrazioni riportate nella busta paga:
SANZIONE: da 150 a 900 euro
SANZIONE: la sanzione amministrativa pecuniaria ora elevata da 600 a 3.600 euro se la violazione si riferisce:

  • a più di 5 lavoratori oppure
  • ad un periodo superiore a 6 mesi,

SANZIONE: da 1.200 a 7.200 euro se la violazione si riferisce:

  • a più di 10 lavoratori oppure
  • ad un periodo superiore a 12 mesi

Precisazione del Ministero: la consegna del cedolino, di cui alla Legge n. 4/1953, si intende assolta anche se la copia delle registrazioni consegnata al lavoratore non comprende i dati relativi al calendario delle presenze

  • è sufficiente la consegna al lavoratore, all'atto della corresponsione della retribuzione, della parte del LUL relativa alla valorizzazione retributiva, previdenziale e fiscale della prestazione lavorativa
  • l'obbligo di consegna delle presenze sussiste esclusivamente nel caso in cui ciò sia espressamente previsto dalla contrattazione collettiva, anche aziendale.

(Fonti: D.Lgs. n.151/2015)

AUTORE:

Dott.ssa Cristina Orlando

Consulente del Lavoro
Studio Dott.ssa Cristina Orlando
Dopo aver conseguito laurea in Economia Aziendale, ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro. Titolare di un proprio studio professionale, specializzato...
in amministrazione e gestione del personale delle piccole e medie imprese, ha maturato esperienze in aziende nell’ambito del controllo di gestione e dell’amministrazione del personale. Ha svolto docenze presso la scuola di alta formazione per gli operatori delle politiche del lavoro nelle materie di Diritto del Lavoro e Legislazione Sociale, ha svolto docenze nell’ambito di master Universitari di 1° livello in Direzione del Personale.
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Documenti correlati:

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali