Martedì 23 dicembre 2014

Lavoratrici madri requisiti e modalita' di accesso a benefici per per gli anni 2014-2015

a cura di: Studio Dott.ssa Cristina Orlando
Il Ministero del Lavoro con il Decreto 28 ottobre 2014 detta le linee guida per gli anni 2014-2015 per accedere ed usufruire dei voucher-contributi per le lavoratrici madri introdotti dalla "Riforma Fornero".
Sono state fornite delle integrazioni a detto decreto attraverso la Circolare Inps n. 169 del 16 dicembre 2014.
Si pone in evidenza che le domande per poter aver diritto al beneficio per gli anni 2014 e 2015 dovranno essere presentate all'INPS con modalità telematica da parte delle lavoratrici madri entro la scadenza del 31 dicembre 2014 e del 31 dicembre 2015, che sono i due anni di sperimentazione.

CATEGORIE CHE POSSONO RICHIEDERE L'ACCESSO AI BENEFICI PER GLI ANNI 2014 E 2015

  • le lavoratrici dipendenti del settore privato;
  • le lavoratrici dipendenti di amministrazioni pubbliche;
  • le lavoratrici iscritte alla Gestione Separata dell'INPS comprese le libere professioniste, a condizione che non risultino iscritte ad altra forma previdenziale obbligatoria e non siano pensionate.

TEMPISTICHE PER L'ACCESSO AI BENEFICI:

  • Dalla fine del congedo di maternità e per gli 11 mesi seguenti,
  • oppure in alternativa alla fruizione del periodo di congedo parentale.

PRECISAZIONI

  • Tali benefici possono anche essere richiesti dalla lavoratrice madre che ha già usufruito, in parte, del congedo parentale;
  • il beneficio è concesso anche nel caso di più figli;
  • le lavoratrici madri iscritte alla Gestione Separata INPS devono rispettare un limite temporale per aver accesso ai benefici rispettando il limite massimo di 3 mesi;
  • le madri lavoratrici che lavorano a tempo parziale possono presentare la domanda per ottenere il beneficio in misura proporzionale all'orario di lavoro svolto;
  • non sono ammesse al beneficio le madri lavoratrici che, relativamente al figlio per il quale intendono esercitare la facoltà prevista per legge.

ESCLUSIONI

Non possono accedere alla presentazione della domanda le lavoratrici madri che:

  • hanno accesso al fondo per le politiche dei diritti e pari opportunità;
  • hanno l'esenzione completa del pagamento della rete pubblica dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati convenzionati;
  • autonome iscritte ad altra gestione.

QUANTIFICAZIONE DEL BENEFICIO

Il contributo massimo ottenibile è di 600 euro mensili per un periodo totale fino a 6 mesi che si può dividere solo per frazioni mensili intere.

QUALI BENEFICI VENGONO EROGATI A FRONTE DELL' ACCETTAZIONE DELLA DOMANDA

  • servizio di baby sitting, con la concessione di buoni lavoro (voucher);
  • qualora la lavoratrice madre intenda usufruire di servizi per l'infanzia provenienti dalla rete pubblica o da privati accreditati l'inps provvederà a pagare direttamente gli stessi a fronte della documentazione cartacea che attesti da parte di tali strutture l'effettivo utilizzo del servizio da parte della lavoratrice madre;
  • se la domanda della lavoratrice madre ad accedere a tali benefici sia accettata, ogni mese di accesso al beneficio di cui alla presente circolare diminuirà di 1 mese l'eventuale periodo di congedo parentale, sarà l'Inps stesso che darà comunicazione al datore di lavoro della lavoratrice madre del periodo rideterminato del congedo parentale.

MODALITÀ DI RICHIESTA

La domanda va effettuata da parte della lavoratrice madre esclusivamente in via telematica, attraverso il sito dell'INPS, comunicando i seguenti dati/informazioni:

  • quale delle due possibilità di contributo, che sono:
    • voucher
    • o pagamento diretto;
  • il numero di mesi che intende utilizzare tenendo presente la riduzione di altrettante mensilità di congedo parentale.

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

31dicembre 2014 e 31 dicembre 2015

Le domande presentate verranno vagliate seguendo l'ordine temporale in cui sono pervenute e nel rispetto delle risorse economiche disponibili.

BENEFICIO 1:PERCORSO PER RITIRARE E UTILIZZARE I VOUCHER

Quando è stata accolta la domanda la madre lavoratrice dovrà rispettare il seguente percorso:

  • recarsi, entro i 120 giorni successivi, presso la sede INPS di competenza per ricevere i voucher di cui ha fatto domanda (qualora superi i 120 giorni decade la domanda);
  • prima dell'inizio dell'utilizzo dei servizi di baby sitter tramite voucher dovrà fare la comunicazione preventiva indicando la data di inizio dell'utilizzo del servizio attraverso le modalità che l'inps accetta (contact center ai numero verdi INPS, fax dell'INAIL);
  • le stesse comunicazioni di cui al punto sopra andranno effettuate in caso di annullamento della prestazione o modifica delle stesse;
  • i voucher andranno intestati da parte della madre lavoratrice prima di consegnarli alla baby sitter.

La persona che riceve i voucher per i servizi di baby sitting potrà ricevere la somma a lei spettante presentendo i voucher presso le poste nel limite massimo dei 24 mesi successivi alla data in cui i voucher stessi sono stati emessi.

BENEFICIO 2: STRUTTURE PUBBLICHE E PRIVATE ACCREDITATE


Consultando il sito dell'INPS si trovano gli elenchi delle strutture che prestano servizi per l'infanzia accreditate a tale sperimentazione.
Per essere strutture accreditate è necessario aver presentato domanda di iscrizione che deve essere stata accettata.
La lavoratrice madre mentre compila la domanda per fruire di tale beneficio può accedere in tempo reale all'elenco aggiornato di cui sopra.

(Fonti:Ministero del Lavoro, Decreto 28 ottobre 2014. Inps Messaggio n.9524/2014, Inps Circolare n.169/2014 .)

AUTORE:

Dott.ssa Cristina Orlando

Consulente del Lavoro
Studio Dott.ssa Cristina Orlando
Dopo aver conseguito laurea in Economia Aziendale, ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro. Titolare di un proprio studio professionale, specializzato...
in amministrazione e gestione del personale delle piccole e medie imprese, ha maturato esperienze in aziende nell’ambito del controllo di gestione e dell’amministrazione del personale. Ha svolto docenze presso la scuola di alta formazione per gli operatori delle politiche del lavoro nelle materie di Diritto del Lavoro e Legislazione Sociale, ha svolto docenze nell’ambito di master Universitari di 1° livello in Direzione del Personale.

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web