Mercoledì 28 settembre 2011

L'INPS CHIAMA ALLA CASSA LE AZIENDE PER I CONTRIBUTI SUI PERMESSI SCADUTI!

a cura di: Studio Massimo Trizzino
Entro il 16 ottobre (termine disposto dall'INPS con messaggio n. 14605/2011) le aziende devono versare i contributi pregressi sui permessi per ROL e sulle ex festività per i quali sono scaduti i termini di fruizione e per il pagamento.
Questo nuovo obbligo riguarda tutte le aziende che applicano un CCNL o regolamenti o patti individuali che fissano un termine per la fruizione dei permessi e delle ex festività e che prevedano un termine entro cui deve essere pagata l'indennità sostitutiva.
Nella circolare 92/2011 e nel messaggio n. 14605/2011 l'istituto ha indicato come adempiere all'obbligo contributivo.
Pertanto se il CCNL ha fissato per esempio al 30 giugno la scadenza, nella busta paga di luglio le aziende devono sommare al normale imponibile previdenziale la somma equivalente dei permessi (ROL) ed ex festività, calcolare i contributi e versarli entro il 16 del mese successivo.
Quando successivamente i permessi saranno realmente fruiti dal personale, l'azienda potrà recuperare i contributi già pagati.
Il mezzo con cui il datore di lavoro comunica all'Istituto questa variazione è naturalmente la procedura UNIEMENS.

L'unico dubbio non chiarito è quello su come gestire effettivamente la trattenuta a carico del dipendente, in quanto il Ministero del Lavoro ha affermato nella nota del 3 giugno 2011 che se il datore di lavoro non eroga effettivamente il corrispettivo dei ROL e delle ex festività, l'anticipo della contribuzione non deve gravare sul lavoratore. Infatti sempre secondo il ministero il dipendente è obbligato a subire la relativa trattenuta previdenziale solo nel momento in cui effettivamente percepisce la monetizzazione dell'indennità.
Questo termine non esiste per tutte le aziende e datori di lavoro che applicano un CCNL/regolamento/patti individuali che non fissano alcun termine per la fruizione dei permessi.

Nella procedura Paghe e Contributi nell'archivio dipendenti è possibile visionare la situazione dei permessi residui. Poi in sede di immissione dati, funzione relativa allo sviluppo ed al calcolo del cedolino competenze l'assoggettamento a contributi dell'indennità sostitutiva avviene tramite voce variabile.

AUTORE:

Rag. Massimo Trizzino

Ragioniere Professionista
Studio Massimo Trizzino
Dal 1968 è iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma. Come scelta professionale si è dedicato ad approfondire la materia del lavoro con un alto grado di specializzazione...
ed esperienza che gli hanno permesso di conseguire risultati di grande rilievo che lo pongono fra i maggiori esperti a livello nazionale.

La sua crescita non è casuale, è il frutto di approfonditi studi sulla materia del lavoro e dalla collaborazione con aziende di primaria importanza.

Collabora con lui, sua moglie Minghi Catia da oltre vent'anni. Anche lei iscritta all'ordine dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma esercitando con ottimi risultati la materia del lavoro, sviluppando per aziende di primaria importanza e di ogni settore produttivo, tutti gli obblighi e gli adempimenti previsti dalla legislazione del lavoro.

Ha insegnato la materia alla CO.LE.SO. dove venivano organizzati corsi di Paghe e Contributi.
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS