Lunedì 3 giugno 2019

Truffa online

a cura di: Avv. Vincenzo Mennea

Tempo e luogo di consumazione del reato.

La Cassazione ha affermato che il luogo di consumazione nelle truffe on line è quello ove viene effettuata la ricarica ad opera della persona offesa.

Bisogna infatti attribuire rilievo - si legge nella sentenza - alla circostanza che tale modalità di pagamento si sostanzia nella creazione di una provvista che il beneficiario potrà utilizzare a suo piacimento mediante uno strumento di pagamento (solitamente una carta di credito di tipo ricaricabile tipo postepay) e sulla circostanza, del tutto peculiare di tale forma di pagamento, consistente nel fatto che, nel caso di pagamento effettuato tramite ricarica, la spoliazione della persona offesa è immediata ed irrevocabile e l'accredito della provvista in favore del soggetto agente è pressoché contestuale alla deminutio patrimonii del soggetto passivo.

In ogni caso - afferma la Cassazione - trattandosi di pagamento non revocabile, a prescindere dalla data di accredito dell'importo sul conto del beneficiario, il reato si consuma con l'ormai definitiva lesione patrimoniale del raggirato.

Dunque, il principio di diritto che è stato affermato: "nel delitto di truffa, quando il profitto è conseguito mediante accredito su carta di pagamento ricaricabile (nella specie "Postepay"), il tempo e il luogo di consumazione del reato sono quelli in cui la persona offesa ha proceduto al versamento del denaro sulla carta, poiché tale operazione ha realizzato contestualmente sia l'effettivo conseguimento del profitto da parte dell'agente, che ottiene l'immediata disponibilità della somma versata, e non un mero diritto di credito, sia la definitiva diminuzione patrimoniale in danno della vittima". Pertanto la competenza territoriale, si radica, ai sensi dell'art. 8 c.p.p. nel luogo di consumazione, per tale si intende il luogo in cui la persona offesa ha effettuato il versamento del denaro sulla carta di pagamento ricaricabile.

Cass. Penale, Sez. II, 24 gennaio 2018 n. 3329.
AUTORE:

Avv. Vincenzo Mennea

Aree di attività: diritto civile, diritto penale.
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Documenti correlati:

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

   

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS