Giovedì 14 luglio 2005

TASSAZIONE SUGLI INTERESSI DEI REDDITI PRODOTTI ALL'ESTERO

a cura di: Studio Cozzi Dottori Commercialisti Associati
Dal 1° luglio 2005 sarà in vigore il Decreto Legislativo 84/2005 che recepisce la direttiva 2003/48/CE sul "risparmio transfrontaliero". In questo modo si uniformerà la normativa fiscale in tutti e 25 gli Stati membri, i cinque Paesi terzi convenzionati e i 10 territori dipendenti associati. L'attuazione di questa direttiva è connessa all'approvazione degli altri due provvedimenti, la direttiva sulle royalties e il codice di condotta, che costituiscono il cosiddetto "pacchetto fiscale".
E' questo il primo grande strumento, nell'ambito delle imposte dirette, per rendere effettiva la tassazione nello Stato di residenza degli interessi percepiti in uno Stato diverso, per far si che venga garantito un livello minimo di tassazione del reddito da interessi all'interno della UE per ridurre la concorrenza fiscale "sleale" tra Stati. Con questa direttiva l'UE tende a combattere l'evasione delle persone fisiche che, facendo leva sulle diverse legislazioni nazionali e sulla presenza del segreto bancario, tengono all'estero somme produttive di reddito, evadendo le tasse.
Dal 1 luglio, infatti, vigerà l'obbligo per gli Stati membri di comunicare allo Stato di residenza il nome e l'ammontare degli interessi pagati a soggetti residenti in un altro Stato membro. Un sistema diverso è stato disposto per Lussemburgo, Belgio e Austria: queste Nazioni, per un periodo transitorio, in luogo di sottostare all'obbligo di comunicare informazioni, potranno applicare una ritenuta per i primi due anni del 15%, per il 2008-2010 del 20% e infine del 35% dal 2011. Il gettito della ritenuta sarà del 25% per lo Stato in cui si opera la ritenuta e il 75% verrà versato per lo Stato di residenza del percipiente.
I redditi assoggettati sono i depositi in contanti e le cauzioni in forma liquida, e tutti i titoli negoziabili. Per interessi si intende tutti gli interessi effettivamente erogati, gli interessi maturati o capitalizzati realizzati alla cessione o al riscatto delle forme di risparmio precedentemente individuate; interessi maturati o capitalizzati alla cessione, al rimborso o al riscatto delle obbligazioni a tasso zero, di obbligazioni emesse sotto la pari e di crediti similari; redditi distribuiti da Oicvm, redditi realizzati alla cessione, al rimborso o al riscatto di partecipazioni o quote di Oicvm.
Sono invece escluse le obbligazioni nazionali e internazionali e gli altri titoli di credito negoziabili che siano stati emessi per la prima volta in data precedente al 1° marzo 2001. E' da sottolineare però che per questi titoli, se dal 1° marzo 2002 viene realizzata una riapertura di emissione, l'intera emissione del titolo si considera soggetta alla particolare regolamentazione.

Sotto è riportato lo schema con la legislazione in vigore dopo il periodo transitorio

PAESI NUOVA DIRETTIVA MODALITA'
Francia, Italia, Spagna, Irlanda, Gran Bretagna, Portogallo, Danimarca, Svezia, Finlandia, Germania, Olanda, Grecia, Rep. Ceca, Rep. Slovacca, Estonia, Lettonia, Ungheria, Lituania. Se gli interessi vengono erogati in questi Stati si informa lo Stato di residenza del beneficiario entro il 30 giugno dell'anno successivo al pagamento La comunicazione delle informazioni avviene in maniera automatica.
Austria, Belgio, Lussemburgo Se gli interessi vengono erogati in questi Stati NON si informa lo Stato di residenza del beneficiario e viene applicata direttamente una RITENUTA "alla fonte"

La misura della ritenuta è del:

  • 15% per il 2005-2007
  • 20% per il 2008-2010
  • 35% per il 2011
Isle of Man, Antille Olandesi, Jersey, Guernsey, Isole Vergini Inglesi, Turchia, Cayman, Montserrat, Anguilla Scambio di informazioni automatico o applicazione della ritenuta alla fonte a seconda degli accordi stipulati con i paesi UE di dipendenza e associazione


Disciplina transitoria fissata dal Consiglio Ecofin dal 7/6/05



Vi ricordiamo che è disponibile sul nostro sito internet, anche un servizio di RISPOSTA A QUESITI (clicca QUI per accedere).
AUTORE:

Ernesto Cozzi

Studio Cozzi Dottori Commercialisti Associati
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS