Martedì 20 gennaio 2015

Perdite su crediti: sono insufficienti le lettere di sollecito al debitore per dedurre la perdita

a cura di: Studio Fanni
Con l'ordinanza n. 403 del 14 gennaio 2015, la Corte di Cassazione ha confermato la decisione di secondo grado con la quale l'invio di due lettere che sollecitavano l'adempimento dell'obbligo contrattuale è stato ritenuto requisito insufficiente a provare la certezza della perdita su crediti, con la conseguente indeducibilità della medesima.

La sentenza in commento, relativa a un periodo d'imposta in cui non risultavano ancora vigenti le fattispecie di deducibilità "automatica" introdotte dal DL 83/2012 e dalla L. 147/2013, ribadisce la necessità, in capo al contribuente che desideri portare in deduzione la perdita, di dimostrare gli elementi "certi e precisi" che l'hanno generata, chiarendo ulteriormente che si può parlare di perdita su crediti quando il debitore non paga volontariamente e il credito non risulta attuabile coattivamente.

La definitività della perdita (e la conseguente deducibilità) può essere dimostrata con ogni mezzo di prova utilizzabile nel processo tributario: al riguardo, il riferimento agli "elementi" certi e precisi lascia intendere che un solo elemento non è di sicuro sufficiente ai fini della prova della certezza della perdita.

In proposito, la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 26/2013, ha fornito, nel rispetto dei margini di soggettività previsti dalla norma e sulla base della precedente prassi e delle posizioni espresse dalla giurisprudenza, alcune linee guida per individuare la sussistenza delle condizioni di deducibilità.
Fonte: http://giovannifanni.blogspot.it
AUTORE:

Dott. Giovanni Fanni

Dottore Commercialista e Revisore Legale
Studio Fanni
Nasce a Cagliari nel 1977, dove consegue la laurea in Economia e Commercio nel 2002 e successivamente il Master in Auditing e Controllo Interno presso l’Università di Economia di Pisa, ottenendo la...
certificazione IAEP (International Auditing Education Program Partnership dell'Institute of Internal Auditors).
E’ iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Cagliari ed è Revisore Legale dei Conti.
Blogger e autore per la rivista fiscale Fisco 7, esercita la professione occupandosi prevalentemente di consulenza aziendale, societaria e tributaria.
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web